Mer. Apr 14th, 2021

Nel corso dell’incontro è stato messo in rilievo come nessun Paese e nessuna economia moderna possa fare a meno dell’uso del mare e delle relative vie marittime, in quanto fattori fondamentali per la stabilità, sia interna che internazionale, e per la prosperità e lo sviluppo, fondate sull’approvvigionamento delle risorse economiche e sulla garanzia del loro trasferimento. 

Si tratta di un aspetto fondamentale, soprattutto, per l’Italia, Paese dalla vocazione marittima per eccellenza, che deve al mare e alle attività ad esso connesse gran parte della sua prosperità, del suo benessere e della sua sicurezza.  

Organizzato in cinque panel tematici, il commissario Agostinelli, insieme alla dott.ssa Maria Teresa Di Matteo, Dirigente Generale del Dipartimento per i trasporti e la navigazione del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile, al comandante generale del Corpo delle Capitanerie di porto Guardia costiera, ammiraglio Giovanni Pettorino, è intervenuto al tavolo di discussione intorno a “I porti italiani ed il loro potenziamento quale progetto strategico per l’Italia”. 

In particolare, Agostinelli si è soffermato sulla sua esperienza specifica, maturata prima all’interno della Marina e poi, da oltre cinque anni, alla guida dell’Autorità portuale di Gioia Tauro, che lo vede impegnato nel rilancio e nello sviluppo dell’infrastruttura portuale calabrese, primo porto di transhipment italiano e tra i più importanti nel Mediterraneo.    

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.