Ven. Apr 23rd, 2021

Un riconoscimento ad una grande donna che con lo sport ha aiutato i ragazzi con disabilità intellettiva.

Un gesto che vuole anche dire grazie a tutti i giovani atleti speciali della Locride per i risultati ottenuti e per l’impegno delle loro famiglie.

Con delibera n. 25 del 9 marzo, l’Amministrazione comunale di Locri ha disposto l’intitolazione del campo di basket sul lungomare di Locri ad Eunice Kennedy Shriver, fondatrice del Movimento Special Olympics International, scomparsa l’11 agosto del 2009.

Gli amministratori locresi hanno, dunque, accolto la proposta pervenuta dall’avvocato Giuseppe Lombardo, direttore Special Olympics per la Provincia di Reggio Calabria, movimento guidato dal direttore nazionale Alessandra Palazzotti, a voler valutare la possibilità di intitolare una via e/o una piazza al nome di Eunice Kennedy Shriver. “L’iniziativa di intitolare strade, vie, luoghi o monumenti particolari, in tutta Italia a Eunice Kennedy Shriver, scomparsa nel 2009, – si legge nella lettera- ha come obiettivo di celebrare la storia di Special Olympics, di ricordare la strada compiuta non senza sacrifici trovando in essa l’energia per portare avanti la Mission e far conoscere il Movimento ad un numero sempre maggiore di persone, di potenziali atleti e delle loro famiglie che ancora non sanno che possono fare sport”.

«Abbiamo ricevuto la lettera e siamo orgogliosi – afferma il sindaco Giovanni Calabrese- di intitolare uno spazio, ad una donna che ha dedicato la sua vita ai meno fortunati. Ricordiamo, attraverso questa iniziativa del movimento, si darà la possibilità ai giovani, di conoscere una donna che ha dedicato la propria vita alle persone con disabilità fondando un Movimento che oggi, in tutto il mondo dà la possibilità ai disabili di allenarsi e praticare sport con l’obiettivo di favorirne l’integrazione nella società».

«Ringrazio la presidente Irma Circosta, referente territoriale e alla guida dell’associazione “I Girasoli della Locride”, perché senza il lavoro del suo gruppo e degli atleti, e di tutte le mamme caparbie e coraggiose, oggi non saremmo qui a commemorare una figura importante che ha speso la sua vita occupandosi di integrazione, riscatto sociale e inclusione attraverso lo sport. Lo ha affermato l’assessore alle politiche sociali e pari opportunità Domenica Bumbaca. – L’invito del direttore provinciale Giuseppe Lombardo e del direttore nazionale Alessandra Palazzotti è stato accolto e abbiamo deciso di intitolare proprio il campo di basket sul lungomare della nostra città perché è un luogo di incontro di molti giovani, spazio frequentato anche da una associazione sportiva storica quale l’Eutimo basket Locri che sta collaborando e seguendo, con i suoi istruttori, gli atleti dello Special Olympics del nostro territorio e dell’associazione I girasoli della Locride».

Uno spazio, dunque, che per i ragazzi disabili è una casa, un luogo di incontro e divertimento e l’azione di inclusione sociale diviene per molti, possibilità di dimostrare le proprie competenze e abilità, come ha voluto sottolineare anche l’assessore allo sport Giuseppe Fontana che richiama l’importanza dei patti di collaborazione con la comunità e il Comune, per offrire occasioni di cittadinanza attiva ed interazione, proprio come è successo con l’associazione Eutimo che gestisce il campo di basket e dove i ragazzi speciali possono allenarsi e giocare.

Giungono i complimenti, inoltre, da parte del presidente del Consiglio del Comune di Locri, avv. Miki Maio, per gli ottimi risultati raggiunti a livello nazionale dagli atleti dello Special Olympics Girasoli della Locride nei campionati di karate kata, conquistando tre ori e tre argenti.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.