Mar. Apr 20th, 2021

E’ terminato con 49 condanne a Torino un processo – celebrato con il rito abbreviato – nato dalla maxi inchiesta chiamata Cerbero sulla presenza della ‘Ndrangheta nel Torinese e su un traffico di stupefacenti fra l’Italia e il Sudamerica. La pena più elevata, 19 anni di carcere, è stata inflitta ad Antonio Agresta, 48 anni, omonimo di un altro imputato sessantunenne. Gli imputati erano in tutto 64. Il processo Cerbero è il prodotto di diversi filoni di indagini svolte dai carabinieri e dalla guardia di finanza, e nell’ottobre del 2019 culminò in una serie di arresti. L’ammontare complessivo delle condanne supera i 240 anni di reclusione.

Antimafia 2000

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.