Lun. Apr 19th, 2021

Apprendiamo dagli esiti dell’operazione ‘Chirone’, che anni di denuncia e di battaglie da parte delle nostre organizzazioni, inizia a venire a galla, il marciume di un sistema di incrostamento che ha prosciugato risorse ed efficienza alla rete territoriale della sanità reggina. Le indagini che hanno documentato i condizionamenti mafiosi delle cosche della Piana di Gioia Tauro, nell’Asp di Reggio Calabria, hanno scoperchiato l’evidenza di quanto fosse alterato il funzionamento dell’ente, compromettendo il sistema gestionale dei distretti sanitari.

Come sempre, siamo al fianco della magistratura reggina, alla quale chiediamo con convinzione, di continuare nell’azione di bonifica di un comparto, devastato da anni da inadeguatezza e zone d’ombra. Solo così i servizi essenziali legati alla salute della nostra comunità, potranno tornare ad avere una dignità costituzionale, fino ad oggi negata e calpestata indegnamente.

Cgil Reggio Calabria   Cgil Piana di Gioia Tauro   Cisl Reggio Calabria   Uil Reggio Calabria

  Gregorio Pititto                Celeste Logiacco              Rosi Perrone             Nuccio Azzarà

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.