Ven. Apr 23rd, 2021

Inaugurazione il 21/3.Falcomatà:una grande opera pubblica

Sarà inaugurato il prossimo 21 marzo, il nuovo water-front della città di Reggio Calabria, che darà un cambio di prospettiva alla città. “Waterfront, ci pensa il mare”, è stato un imponente intervento di riqualificazione urbana realizzato grazie ai fondi del PON Metro 2014-2020. L’apertura sarà preceduta da quattro appuntamenti propedeutici che indicheranno gli scenari futuri per l’utilizzo e lo sviluppo della città. “Sarà una strada di avvicinamento a questa grande opera pubblica – ha detto il sindaco Giuseppe Falcomatà nel corso di una conferenza stampa di presentazione – che sarà così consegnata alla citta, alla fruizione dei reggini”. Falcomatà, nell’incontro con i giornalisti, è stato affiancato dall’assessore ai lavori pubblici, Giovanni Muraca, e dall’architetto Giandomenico Chirico, tra progettisti del waterfront assieme ai colleghi dello Studio Artuso e Associati. Gli Interventi hanno interessato l’area portuale, la pineta Zerbi, il tratto nord del lungomare “Italo Falcomatà”. Elementi di un più ampio progetto già in itinere con il parco lineare sud, in fase di completamento, gli interventi previsti sul lungomare di Pellaro, nella zona del Tempietto, nei pressi della Stazione centrale, e Gallico, a nord. 50 mila mq di aree che erano degradate o abbandonate, diventate parti differenti di un progetto unificato da percorsi che puntano alla rianimazione dei questo spazio. Aree prima carrabili diventate spazi umani, nei quali l’elemento unificante è il mare, lo Stretto, con il suo ineguagliabile paesaggio. Dal nuovo parcheggio del porto, punto intermodale della città, con pensiline sostenibili dove è possibile ricaricare grazie ai pannelli solari, bici elettriche o monopattini, alla pineta Zerbi, trasformata in parco urbano, con percorsi pedonali, lontani dal traffico veicolare, fino alla grande scalinata che si apre al lungomare Falcomatà. “Un luogo che non si presta alla monotonia – ha affermato il progettista Giandomenico Chirico – che consente diversi percorsi su differenti livelli, con una grande attenzione all’abbattimento delle barriere architettoniche”. Sabato la prima delle quattro iniziative previste che coinvolgerà il mondo dell’Università e degli ordini professionali.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.