Mer. Apr 21st, 2021

 Il Lions club di Roccella è entrato a far parte del Comitato Organizzativo Internazionale indirizzato a mettere a fuoco la stomia ovvero un’apertura creata chirurgicamente sull’addome per consentire la fuoriuscita degli effluenti (feci o urine) dall’organismo, poiché un tratto dell’apparato digerente o urinario sono compromessi da una patologia e non possono svolgere le normali funzioni. Ciò grazie alla presenza tra i soci del medico sidernese (ligure di origine) Angela Maria Pia Guarnieri che è stata nominata “specialist distrettuale” del service. Il club, presieduto da Antonio Bagnato, infatti, svilupperà il service LFSC (Lions for stoma care) che è un service internazionale di altissimo valore sociale e umanitario voluto dal Governatore del Distretto Lions 108 Ya, Prof. Antonio Marte, peraltro apprezzato chirurgo e docente presso l’Università di Napoli, proprio per evidenziare la stomia, molte volte difficilmente accettata dagli stessi pazienti e dalla società. Nel mondo ci sono oltre 6.000.000 di persone stomizzate e circa 72.000 sono presenti in Italia. “LFSC è un Service nato nel 1999 nel Distretto Lions 108 Tb a Modena ad opera del suo ideatore, il Prof. Carlo Pezcoller, noto chirurgo che, durante i suoi viaggi professionali nei Paesi in via di sviluppo, si era reso conto di come le persone portatrici di stomie viventi in quei luoghi, a causa delle condizioni socio economiche-sanitarie precarie, andassero molte volte incontro alla morte per setticemia.

Il Lions di Roccella ha accettato di buon grado di far parte del cordone umanitario indirizzato a prestare aiuto a persone di indubbia vulnerabilità grazie appunto alla presenza, tra i soci, della dott.ssa Angela Maria Pia Guarnieri e che si è già attivata nella creazione di un gruppo di lavoro che collabora con lei nella meritoria opera, e che annovera tra gli altri la Dott.ssa Pasqualina Gangemi ( Palmi) e il Dott. Gianni De Lisa ( Napoli). Tra l’altro l’attenzione che l’associazione Lions presta a questo service è stata evidenziato durante il recente Congresso d’Inverno nel corso del quale è stato proposto, votato e firmato un Protocollo d’Intesa con la FAIS Italiana che è la Federazione Associazioni Incontinenti e Stomizzati,presieduta dal Dott. Pier Raffaele Spena. Questo protocollo permetterà di condividere un percorso che consentirà, attraverso varie iniziative,di sensibilizzare maggiormente una più ampia fascia di popolazione sulla condizione degli stomizzati. La stomia , se ben gestita –precisa la Dott.ssa Angela Maria Pia Guarnieri– può permettere una vita normale non solo in ambito sociale ma anche lavorativo. Il Protocollo d’Intesa con la FAIS, che prevede molti percorsi di lavoro condiviso, permetterà ai Lions di essere ancora più vicini ai cittadini più vulnerabili, tenendo conto che durante la pandemia da Covid 19, tutti i soggetti più fragili hanno riscontrato maggiore difficoltà ad accedere alle strutture sanitarie.

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.