Lun. Apr 19th, 2021

Pensiamo di avere una idea abbastanza chiara in quale contesto familiare sia maturato. Molto più difficile capire chi abbia sparato materialmente e ucciso quei due ragazzi.” Klaus Davi va avanti nella sua ricostruzione dell’omicidio di San Brunello avvenuto il 18 marzo 1990, una domenica che ha visto morire Raffaele Tavella di 17 anni e Bruno Nucera di anni 22 trucidati presso un bar di San Brunello (RC) da 4 killer sopraggiunti a bordi di un’auto bianca o comunque di colore chiaro. Vicenda archiviata da molti anni che ora riemerge grazie ad alcune interviste giornalistiche raccolte dal massmediologo. “Un omicidio maturato in un contesto ben preciso di Reggio a cui assistettero decine di persone. Una di queste ci ha contattato e ci ha raccontato quella che è la sua verità. Nel frattempo una seconda mi ha scritto sentendomi parlare in televisione fornendo altri particolari, tutti da verificare. L’indagine è stata archiviata molti anni fa ma i PM di allora erano arrivati a buon punto. Noi vogliamo dare un contributo a illuminare la verità, ma non è detto che sarà sufficiente sono cose molto complesse e ci vogliono le prove. Il nostro pertanto vuole essere solo un piccolo eventuale supporto giornalistico anche in memoria di questi due ragazzi.” Lo ha dichiarato Klaus Davi,

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.