Gio. Apr 22nd, 2021

In maniera chiara, inequivocabile, con la sua straordinaria schiettezza, eloquenza e professionalità, il procuratore capo di Catanzaro, il dr. Nicola Gratteri, di fronte alle telecamere di “Presa diretta”, su Rai Tre, ha spiegato quanto la ‘ndragheta opprima, vessi e schiavizzi la Calabria, precludendone lo sviluppo, sotto ogni profilo e in quasi tutti i campi. Il conduttore di “Presa diretta”, il bravo Riccardo Iacona, ha intervistato il Grande Magistrato geracese, trattando, in particolare, il processo “Rinascita Scott”, il più importante di questo secolo. I vari servizi hanno mostrato, chiaramente, la prepotente e spregevole oppressione operata sulla società civile da parte delle famiglie di ‘ndragheta del vibonese. Una cruda e terribile realtà inquietante che solamente l’azione incisiva e meritoria del dottor Gratteri e degli altri inquirenti, ha fatto emergere. Una situazione terribile e inaccettabile che il dottor Gratteri, con la propria azione e missione di Giustizia, sta cercando di cambiare, per ripristinare l’agibilità democratica. La trasmissione, che ha mostrato molti aspetti del processo alla ‘ndrangheta, deve far riflettere tutti i cittadini onesti calabresi affinché sostengano, incondizionatamente, Nicola Gratteri e tutte le istituzioni e i cittadini interessati alla lotta a questo Male supremo. È dovere, quindi, di ognuno denunciare ogni sopruso e illegalità, vincere ogni omertà e testimoniare quotidianamente i valori della rettitudine e della legalità, per creare un futuro migliore per le nuove generazioni.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.