Ven. Mag 14th, 2021

A distanza di oltre sei mesi è ripartito il campionato di Eccellenza, che ritorna protagonista con un format totalmente inedito. Otto squadre per un posto in Serie D, ognuna rinnovata nella maxi sessione di calciomercato. C’era molta attesa per vedere come queste formazioni si ripresentavano in campo, specie dopo un lungo periodo d’inattività. Ad aprire le danze di questo minitorneo, il derby tra Palmese e Locri, vinto di misura da quest’ultimi, grazie alla rete nell’ultimo quarto d’ora di Martinez. La Palmese tra le più attive sul mercato, ha cercato di contrastare gli ionici sul piano della fisicità, ma la qualità degli amaranto alla lunga sono venute fuori, merito anche di mister Caridi, bravo ad indovinare i cambi e a portare la vittoria a casa. I neroverdi, non hanno alcuna intenzione di ricoprire il ruolo di comparsa, bensì onorare al meglio la storia della Palmese, guardando con un occhio al futuro. Nelle gare della domenica, colpo casalingo del Sersale ai danni della blasonata Vigor Lamezia. I ragazzi di mister Saladino, si confermano bestia nera dei lametini, avendoli già sconfitti nella prima giornata della stagione regolare. Decisiva la rete alla mezzora dell’ex Russo, che costringe la Vigor Lamezia ad iniziare in salita il suo cammino in questa competizione. Se la Vigor è partita male, può sorridere il Sambiase, vittorioso per 3-1 tra le mura amiche ai danni dello Scalea. Protagonista tra i giallorossi, Umbaca, autore di una doppietta dagli undici metri, mentre giornata no per Caruso dello Scalea, il quale ha causato i due falli da rigore che hanno consentito al Sambiase di andaredue volte in vantaggio, annullando il momentaneo pareggio della compagine cosentina, realizzato da Angotti. Nella ripresa, Verso chiude definitivamente i giochi, per lo Scalea è notte fonda. Per concludere, poker della Reggio Mediterranea sul difficile campo del Soriano. La formazione reggina, travolge i padroni di casa per 1-4, trascinata da un grande Padin, cinico e abile nel dare seguito alle reti messe a segno nella prima frazione da Semenzin e Puntoriere. A nulla è servita sul finale la marcatura del Soriano, realizzata da Santaguida. In questa prima giornata, dove le incognite erano tante, Locri e Sambiase hanno confermato tutta la loro forza, a differenza della Vigor Lamezia che pare ancora alle prese con le difficoltà emerse già nello scorso autunno. Bene il Sersale ! Che dimostra ancora una volta di essere una squadra in grado di poter rendere la vita difficile a chiunque. La Reggio Med, fa dell’esperienza e della qualità le sue armi principali, consapevole di avere tutte le carte in regola per dire la sua fino alla fine. Scalea, Palmese e Soriano, guai a sottovalutarle, soprattutto la compagine di mister Gregorace, ma le altre due hanno orgoglio da vendere e tanto potenziale, un mix che potrà consentirgli di vendere cara la pelle ai propri avversari. Una prima giornata partita col botto, vedremo chi riuscirà a spuntarla alla fine. Saranno determinanti mentalità e carattere, aspetti che in questa tipologia di competizione conteranno più delle prestazioni. Il ritorno del campionato di Eccellenza, deve essere un augurio verso il ritorno a quella normalità che tutti noi speriamo di ritrovare al più presto. Il sogno di tutti è tornare a vivere al più presto di calcio, quel calcio della gente, fatto di amore, colori e passione.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.