Sab. Mag 15th, 2021

Prosegue senza sosta il lavoro di Italia del Meridione, dal Tirreno all’Ionio e in tutte le cinque province il Movimento mette radici. Un’azione che continuerà in modo incessante, perché molte sono le persone che guardano al Movimento con interesse e che quotidianamente si avvicinano ad esso, perché vedono in IdM uno strumento di partecipazione attiva, militanza reale, di un agire politico che si assume le responsabilità di quel cambiamento necessario e doveroso per una regione come la Calabria, che non ha più bisogno di speranze e buoni propositi ma di soluzioni reali.

Dopo gli incarichi dei giorni scorsi che hanno riguardato la Riviera dei Cedri, è la volta del basso Tirreno con la nomina dei nuovi referenti cittadini di Lago e Belmonte Calabro, rispettivamente nelle figure di Elvira Sacco e Alessandro Imbroise. Le assegnazioni sono state ratificate dal Segretario Provinciale Emilio De Bartolo, d’intesa con il coordinatore di zona basso Tirreno Ernesto Nicastro e con i Segretari regionale e Federale Nicodemo Filippelli e Orlandino Greco.

Elvira Sacco, già membro del movimento da diversi anni, è docente ed esperta di conservazione dei beni culturali e di valorizzazione delle peculiarità territoriali. Promotrice di diversi progetti e incontri, riesce a coniugare la conoscenza del proprio territorio e dei beni materiali e immateriali che possiede con l’impegno sociale ed è infatti molto attiva nel mondo dell’associazionismo anche come presidente della Proloco di Lago. Con il neo Commissario Imbroise, molto radicato nel tessuto sociale e territoriale non soltanto di Belmonte ma di tutto il circondario, il Movimento farà certamente un salto di qualità in termini di presenza e di iniziativa politica. “Le nomine di Elvira Sacco e Alessandro Imbroise – ha dichiarato Orlandino Greco – sono la dimostrazione ulteriore che Italia del Meridione intende continuare senza sosta l’azione di allargamento e rafforzamento in tutti i territori della nostra Regione, con l’obiettivo di creare una forza politica che possa essere una reale alternativa ai Partiti centralisti che da tempo hanno abbandonato i territori e dimenticato le regioni del sud e le ragioni di un Meridione che ha molto da offrire e che invece ancora subisce decisioni e provvedimenti calati dall’alto che ne hanno inficiato crescita e sviluppo”.

UFFICIO STAMPA ITALIA DEL MERIDIONE

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.