Ven. Mag 7th, 2021

Voci unanimi, dal ministro Di Maio al presidente del Forum dell’Export Zurino: “Puntare su Logistica, ma anche comunicazione, digitalizzazione, formazione, informazione, oltre che finanza agevolata, per la crescita delle imprese e il rilancio del sistema paese”.

Palermo, 23 aprile – Puntare sull’export significa rilanciare l’Italia. Da Palermo un appello unanime, da parte di istituzioni e imprenditori, quello avvenuto in occasione della conferenza stampa di presentazione della III edizione degli Stati Generali dell’Export.

“L’export – dichiara Lorenzo Zurino, presidente del Forum Italiano dell’Export ed organizzatore della kermesse che quest’anno si svolgerà a Marsala – fino al 2019 rappresentava il volano del sistema paese, aveva numeri a tre cifre: 580 miliardi era la movimentazione del ‘made in Italy’. Con la pandemia abbiamo perso 50 miliardi di movimentazione”. “Oggi – aggiunge Zurino – tutti fanno internazionalizzazione, pochi invece fanno commercio con l’estero. L’export è fatto di una buona struttura doganale e portuale, senza un sistema logistico portuale intelligente ed interconnesso e senza un sistema doganale internazionale e rispettato non può esistere export. In quest’ottica, anche il ponte sullo stretto non può essere visto come una chimera, ma un’esigenza reale per migliorare i trasporti”.

“L’export – ha sottolineato il ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio – è uno dei primi motori di crescita e di occupazione della nostra economia e lo è ora più che mai dopo questa pandemia. Il percorso da seguire è quello che abbiamo iniziato a tracciare con il patto dell’export. Le stime per quest’anno segnano una crescita del 9,8%. Proseguiremo su questa strategia puntando sui fattori chiave dell’export: comunicazione, digitalizzazione, formazione, informazione, oltre che finanza agevolata. Vogliamo sviluppare un piano strategico innovativo di attrazione degli investimenti esteri che grazie alla riforma del ministero si potrà avvalere della sinergia tra tutto il nostro apparato diplomatico consolare e gli attori istituzionali internazionali”.

Alla Conferenza stampa, tra i partecipanti, accanto al presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, sono intervenuti: il sottosegretario al Mims Giancarlo Cancelleri, Massimo Vincenzo Grillo, sindaco Marsala; Marcello Minenna, direttore generale dell’Agenzie delle dogane; Pasqualino Monti, presidente autorità portuale di Palermo;Carlo Ferro, presidente Agenzia Ice; Alfonso Dolce, ad Dolce&Ggabbana; Giacomo Gargano, presidente Irfis; Saverio Continella, Dg Banca popolare di Ragusa.

L’intera conferenza stampa è disponibile al link youtube: https://www.youtube.com/watch?v=WF4x_39iDJc

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.