Ven. Mag 7th, 2021
Featured Video Play Icon

A poche ora dalla riuscitissima manifestazione pubblica “Liberi…Amo Platì” fortemente voluta dall’intera Amministrazione Comunale e che ha visto partecipare autorità e istituzioni a testimonianza della vicinanza all’intera comunità vittima dei danneggiamenti subiti la scorsa settimana nel campo di calcio a 5 in località Arsanello, un nuovo atto vandalico è stato consumato contro la pubblica amministrazione.

Nonostante le forti parole esternate dal Sindaco della Città Metropolitana, avv. Giuseppe Falcomatà, “Resistenza è anche dire no al vandalismo. Resistere vuol dire anche opporsi al brutto, ricostruire sempre e con tenacia e determinazione far rinascere il bello” durante la notte, infatti, il minicompattatore di proprietà del comune è stato danneggiato all’interno del piazzale del Depuratore, sito in contrada Pirare. Al mezzo è stato anche sottratto l’intero carburante causando rallentamenti e disagi agli operatori ambientali nell’espletamento del servizio di raccolta rifiuti. Il sindaco Rosario Sergi annuncia che con tutta l’amministrazione comunale non solo non si intende indietreggiare neppure di un passo, ma dopo quanto successo la scorsa notte rilanciamo le azioni di contrasto all’inciviltà a difesa dei diritti dei platiesi tutti.

Rosario Sergi: “Non ci faremo intimorire da chi vive per danneggiare la dignità della nostra comunità. Nei prossimi giorni insieme al Presidente del Consiglio, prof. Paolo Ferrara, incontreremo Sua Eccellenza il Prefetto per concordare insieme le azioni di contrasto a questi atti miserabili. Il nostro compito è sostenere tutti i percorsi che pongono al centro la cittadinanza attiva e la tutela della legalità”.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.