Ven. Mag 7th, 2021

Misure allentate e varianti più contagiose, copertura vaccinale ancora bassa: fattori che possono scatenare “una tempesta perfetta in qualsiasi Paese”

L’Organizzazione mondiale della sanità ha avvertito i governi europei che allentare troppo presto le restrizioni anti-covid potrebbe causare una spirale di nuovi casi, innescando potenzialmente una nuova ondata come in India. Hans Kluge, il capo della regione europea dell’Oms, ha affermato che misure allentate in presenza di varianti più contagiose, insieme con una copertura vaccinale ancora bassa, possono portare ad “una tempesta perfetta in qualsiasi Paese. La situazione in India può accadere ovunque”.     In Europa, ha rilevato Kluge, i nuovi contagi sono diminuiti “significativamente” la scorsa settimana per la prima volta in due mesi, ma i tassi di infezione “rimangono estremamente alti”. Quanto alle vaccinazioni, il 16% della popolazione ha ricevuto la prima dose ed il 7% anche il richiamo, e dove i tassi di vaccinazione nei gruppi ad alto rischio sono più alti, i ricoveri negli ospedali e i tassi di mortalità stanno diminuendo, ha rilevato Kluge. Allo stesso tempo, è il suo avvertimento, “il percorso migliore per tornare alla normalità” si avrà soltanto con “una combinazione di vaccini e forti misure di salute pubblica”.   Preoccupa la diffusione, in Europa, della nuova mutazione del virus proveniente dall’India. L’Oms ha annunciato martedì che la variante indiana del virus è stata identificata in 17 Paesi, inclusi diversi in Europa e ha messo in guardia da un allentamento delle restrizioni in corso in diversi Paesi europei.  Le autorità sanitarie tedesche hanno dichiarato oggi di aver individuato diversi casi di contagio con la variante indiana del coronavirus nel Paese, variante considerata in parte responsabile di una seconda devastante ondata epidemica in India. “Abbiamo casi isolati in Germania, pubblicheremo un nuovo rapporto domani”, ha detto un responsabile della sanità tedesca ad una conferenza stampa sulla variante B.1.617 rilevata per la prima volta in India.  L’India ha registrato giovedì 3.645 nuove morti per Covid-19, 350 in più rispetto al giorno prima, un nuovo record per questo Paese travolto da un’ondata di contagi senza precedenti. Questa impennata esponenziale, attribuita in parte alla nuova variante, nonché al raduno di folle in occasione di eventi politici e religiosi, ha travolto gli ospedali ormai a corto di letti, medicine e ossigeno. 

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.