Mar. Giu 22nd, 2021

Domani la Cabina di regia analizzerà i dati del monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità per determinare i colori delle regioni. Sulla base delle indicazioni dei tecnici il ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà le ordinanze che entreranno in vigore da lunedì 10 maggio. La Calabria, dopo alcune settimane nel ‘purgatorio’ della zona arancione, spera nel passaggio in zona gialla che significa maggiore libertà negli spostamenti, la possibilità per bar e ristoranti di servire ai tavoli anche a cena purché all’aperto (fermo restando il coprifuoco che scatta alle 22, almeno fino a che non sarà spostato in avanti) e la ripresa delle attività nei cinema e teatri con un numero massimo di 500 spettatori al chiuso e di mille all’aperto. 

DA CONFERMARE LA SECONDA SETTIMANA CON VALORI DA ZONA GIALLA- Per ottenere la zona gialla è sufficiente che la Calabria confermi per la seconda settimana consecutiva i parametri da zona gialla che aveva già nella precedente. Già nel monitoraggio della settimana scorsa infatti erano risultati: lo scenario di trasmissibilità di tipo 1 e la classificazione complessiva del rischio moderata. L’Rt era ampiamente sotto 1. Con elevata probabilità, dovrebbe essere confermata la valutazione di impatto ‘alta’ poiché l’occupazione dei posti di area medica è ancora superiore alla soglia critica del 40% , ma essa dovrebbe essere stemperata dalla valutazione della probabilità più clemente (bassa) evitando il rischio alto (che, al contrario, significherebbe la conferma dell’arancione). 

CALO DELL’INCIDENZA CUMULATIVA PER 100 MILA ABITANTI- Altro segnale positivo è il netto calo dell’incidenza cumulativa settimanale per 100 mila abitanti. In questo caso, viene utilizzato il dato più aggiornato possibile (si calcolano i positivi da bollettini della Protezione civile e non i casi del flusso dell’Istituto Superiore di Sanità che servono per la determinazione dell’Rt) ossia al 6 maggio. Nell’ultima settimana l’incidenza si è attestata a 115,3 casi per 100 mila abitanti, decisamente in calo rispetto ai 169 casi per 100 mila del precedente monitoraggio. 

Nella giornata di ieri il delegato al Covid della Regione, Fortunato Varone, ha confermato che molti indicatori sono in discesa da settimana e che quindi si “spera’ nella zona gialla a partire da lunedì. 

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.