Mar. Giu 22nd, 2021

Si è svolta questa mattina su Zoom la web conference “Nove Maggio costruiamo insieme il futuro dell’Europa”. Un evento promosso dall’Edic CalabriaEuropa di Gioiosa Jonica, che ha volutodare l’opportunità ai giovani di misurarsi, a partire dalla data fondamentale per la nascita dell’UE, con il percorso di ricostruzione e di ripresa, necessario dopo la terribile pandemia da Covid19, per far ripartire il futuro dei territori.

Dopo l’introduzione e l’apertura, da parte della coordinatrice Alessandra Tuzza, dell’Edic “CalabriaEuropa”, è seguita una prima fase di interventi e saluti; tra questi il discorso della professoressa Eleonora Contartese, che ha invitato i ragazzi ad andare “Beyond the book,” cioè, non solo studiare ma vivere l’Europa e seguire i propri sogni. Di seguito, Domenica Bumbaca, Assessore alla cultura del Comune di Locri, che ha introdotto la borsa di studio Fortunato La Rosa, pubblicata da oggi online sul sito del comune Locrideo. 

Quindi, Ilaria Di Leva, del Team nazionale ASOC 2021 ha parlato dell’evoluzione del progetto A scuola di Open Coesione, dai suoi primi progetti pilota del 2014 ad oggi, sottolineando la crescita di progetti di natura ambientale negli anni. Inoltre, ci ha parlato del nuovo progetto ASOC Medie, nella sua prima fase pilot, che coinvolge i ragazzi delle scuole medie nella cittadinanza attiva. Raffaella Rinaldis, direttora di Fimmina TV ha spiegato come i ragazzi debbano usare questa prima esperienza di cittadinanza attività per sviluppare lo spirito di partecipazione di cui l’Europa ha bisogno e passare dal monitoraggio civico alla diretta conversazione con la pubblica amministrazione.

Di seguito, Maria Teresa Iuliano, dell’Istat Calabria, ha spiegato il ruolo fondamentale che l’istituto ha come strumento democratico e ha fatto un resoconto dei webinar fatti e i dati condivisi negli ultimi anni con ASOC.

Ivonne Spadafora, Responsabile Comunicazione Por Calabria, si è complimentata con i ragazzi per la qualità del lavoro ed ha sottolineato come il progetto ASOC sia diventato uno dei più importati per comunicazione Por. Inoltre, ha voluto ricordare il 9 maggio, non solo come Europe Day, ma anche come l’anniversario dell’assassinio di Aldo Moro e Peppino Impastato, usando le loro parole ad invitare i ragazzi di cercare le verità. Infine, ha condiviso due video. Il primo video promuove le attività di OpenCoesione nella regione Calabria (https://www.youtube.com/watch?v=vXasn4lnC88) e la seconda come piccolo omaggio alla festa dell’Europa (https://www.youtube.com/watch?v=QWWrBXpIiak).

In chiusura della fase istituzionale, la rappresentante della Commissione Europea in Italia, Claudia De Stefanis, ha messo in evidenza il ruolo importante di associazioni come Europe Direct nel divulgare e rendere comprensibile le news da Bruxelles;  si è quindi congratulata con i ragazzi per il lavoro fatto, nonostante le difficoltà aggiuntive a causa della pandemia, ricordando quanto l’Europa abbia bisogno di cittadini attivi.

Dopo questa prima fase ha preso il via il contributo dei Team in concorso: “Gli Scartati”, team dell’Istituto Tecnico Nautico “Mario Ciliberto” di Crotone hanno aperto la fase di presentazione finali. Attraverso un video (https://www.youtube.com/watch?v=iAjAbNsC3Fg) gli studenti hanno presentato il loro lavoro di monitoraggio, che denuncia la grande crisi ambientale e sanitaria

presente sull’area locale a causa di discariche e fabbriche chiuse, mai bonificate, che continuano ad inquinare il territorio.

I “BUS4MEDMA”, dell’Istituto Superiore “R. Piria” di Rosarno, hanno presentato il loro lavoro attraverso un video informativo sullo sto di fatto del progetto finanziato per il terminal bus di Rosarno.

Di seguito, gli “H20”, gruppo dell’Istituto Superiore ITG EITI di Vibo Valentia, hanno presentato i risultati delle loro ricerche. Il gruppo, attraverso un simpatico video (https://www.youtube.com/watch?v=e0mNGShaSl4) ha provato non solo denunciare la crisi idrica presente sul territorio calabrese, ma anche sfiatare gli stereotipi contro la sua gente.

Gli “ECO MIND” del Liceo Scientifico “Zaleuco” di Locri sono intervenuti presentando il monitoraggio sul progetto di ri-efficientamento preliminare degli impianti di trattamento TMB di Siderno e Gioia Tauro e delle esistenti linee WTE di Gioia Tauro attraverso un video (https://www.youtube.com/watch?v=s4rWNCiuaEU).

La penultima testimonianza ha permesso ai THE BUILDERS, del Liceo Scientifico “G. Berto” Vibo Valentia, attraverso un video ed anche a un fumetto originale di presentare il proprio lavoro, che riguarda le strutture ospedaliere nella loro provincia.

In chiusura dell’evento, il gruppo “Quelli del 2020” del Liceo Statale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia che ha introdotto il progetto di adeguamento sismico della struttura della loro stessa scuola quasi concluso grazie ai finanziamenti europei.

Il Responsabile EDIC

Gioiosa Jonica CalabriaEuropa

Alessandra Tuzza

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.