Mar. Giu 15th, 2021

È Miriam Monteleone la campionessa nazionale delle Olimpiadi di problem solving organizzate dalla Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione del MIUR. Alla finale del 22 aprile che ha visto gareggiare 34 studenti provenienti da tutta Italia, ha visto sul podio più alto la tredicenne dell’istituto comprensivo locrese “De Amicis Maresca”, frequentante la terza A della scuola secondaria di primo grado. In modalità online, a causa delle restrizioni della pandemia, Miriam ha sbaragliato tutti i suoi coetanei dimostrando che la concentrazione lo studio e la serietà premiano. Nonostante il periodo difficile dettato dalla situazione dell’epidemia Covid 19 che ha visto gli studenti impegnati tra Dad e lezioni incerte in presenza, la studentessa locrese, che ha preceduto un altro calabrese, non si è fatta sfuggire questa occasione e l’amore verso lo studio, la logica, e la capacità di arrivare alla risoluzione dei problemi hanno dato i suoi frutti. Le gare di informatica per la promozione del pensiero computazionale consentono di sviluppare una nuova capacità di comprendere fenomeni e risolvere problemi anche in ambiti disciplinari diversi da quelli prettamente informatici. Rappresenta un’abilità di base, da associare a leggere, scrivere e calcolare, che completa e combina il pensiero matematico con il pensiero creativo, mettendo a disposizioni strumenti per descrivere processi e dati.

Altro traguardo importante che inorgoglisce i docenti e la famiglia della studentessa, è la qualifica per le finali dei campionati internazionali di giochi matematici organizzati dall’Università Bocconi, esperienza già vissuta e vinta due anni fa.

«E’ con grande gioia che condivido con voi il successo alle Olimpiadi di Problem Solving di un’alunna della scuola secondaria Maresca di Locri – afferma orgogliosamente la dirigente scolastica dottoressa Carla Galletta-. A Miriam Monteleone vanno le mie più affettuose congratulazioni per aver dimostrato doti brillanti e capacità di analisi e risoluzione dei test presentati. Con altrettanto orgoglio e soddisfazione mi congratulo con Jole Cordì, Fiorenza Sarah Francesca, Muià Alessandro, Romano Leonardo Saverio, Miriam Monteleone e Romeo Raffaele, classificati per la finale nazionale dei Campionati Internazionali dei Giochi Matematici Bocconi. Ultimo ma non ultimo Francesco Orlando che ha superato le selezioni regionali e si è così candidato alla finale dei giochi Sperimentali di Scienze. Lui sarà l’unico allievo a rappresentare la Regione Calabria. Grazie per questo alla professoressa Macrì Filomena, che ci ha tenuto moltissimo a partecipare alla competizione. Un sentito ringraziamento – continua la dirigente- anche alle docenti Triunveri Giovanna ed Adornato Daniela, per l’impegno e la passione che hanno messo nell’organizzazione e nella preparazione degli alunni ai concorsi.  Forza ragazzi, forza Calabria!» L’Amministrazione comunale si congratula con le eccellenze locresi e il sindaco Calabrese così esprime la soddisfazione: «Vedere in alto la classifica il nome di Locri in concorsi nazionali scolastici ci inorgoglisce perché avete portato alto il nome della nostra città. Come genitore dico grazie alle vostre famiglie e alla scuola che vi permette di intraprendere questi percorsi». «Lo studio è importante – afferma l’assessore alla pubblica istruzione Domenica Bumbaca, che già si era complimentata con i ragazzi per i risultati raggiunti nelle varie competizioni- perché vi apre le porte alla conoscenza e al mondo, continuate a raggiungere obiettivi importanti e non fermatevi al semplice studio sui libri, ma ampliate le vostre conoscenze e soprattutto dimostrate che con determinazione, tecnica ma tanto cuore, si arriva alla risoluzione dei problemi, nei test e nelle gare, ma soprattutto nella vita».

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.