Mar. Giu 28th, 2022

Ancora una volta Spirlì perde una buona occasione per tacere e concludere il suo indegno mandato con un po’ di dignità.

Le sue dichiarazioni su Mussolini non solo si inseriscono nell’osceno filone del revisionismo, ma sono il sintomo di un mix di ignoranza e mistificazione della Storia che offende economisti, buoni amministratori e popolo.

Perché è ormai accertato dalla Storia che Mussolini fu uno stratega di strettissime vedute, un pessimo amministratore, un economista incapace, oltre che un dittatore crudele.

No, Mussolini non ha fatto anche cose buone. Spirlì se ne faccia una ragione.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI