Lun. Dic 5th, 2022

Pubblico delle grandi occasioni per la presentazione dell’opera letteraria “Woods – The First Book Box Band”. Il lavoro letterario, realizzato dalla studentessa dei Licei “G. Mazzini” di Locri Benedetta Palermo, rappresenta una sorta di racconto antologico del fortunatissimo progetto “Woods” (realizzato lo scorso anno dall’artista Bruno Panuzzo sulle immortali canzoni dei Beatles). Benedetta è stata supportata con grande impegno dalla propria professoressa di lettere, Federica Malara, che ha “accompagnato” la propria allieva in un percorso inedito ed avvincente. La prefazione di “Woods” è stata curata da Luigi Luppola (Presidente dell’Official Beatles Fan Club Pepperlad di Roma). Da sottolineare la grande partecipazione di pubblico, eterogeneo e di grande spessore, che con entusiasmo ha partecipato all’evento realizzato presso il Centro Culturale locrideo “Mag – La Ladra di Libri” sito nel comune di Siderno. La struttura, gestita con grande impegno da Gianluca Albanese, ha quindi accolto quest’opera, che in un momento delicato e di grande incertezza, grida al miracolo e spinge a sperare positivamente. Durante l’evento si respirava un’aria di ottimismo e di grande speranza per il futuro. Il progetto “Woods” di Bruno Panuzzo prima, e l’opera omonima di Benedetta Palermo poi, sembrano essere giunte nel momento giusto! In un frangente, in cui tutti noi abbiamo bisogno di concretezza, di positività e di coraggio: per riaffacciarci alla vita e credere in una auspicata, quanto auspicabile, ripartenza. Contemporaneamente a “Woods” viene presentato il volume “After Woods” scritto e realizzato da Sebastian Febbo (uno dei quattro protagonisti del fortunato format Woods, trasmesso con successo dalla nostra rete). L’opera prima di Febbo, una splendida raccolta di poesie, ha stupito per l’originalità e per la scorrevolezza. Realizzata, in parte, durante i fenetici giorni di messa in onda e produzione de programma, il lavoro esprime pienamente l’eclettica personalità di Febbo e spinge a sperare positivamente per il futuro artistico del giovane. Grande merito ai Licei “G. Mazzini” di Locri, che in tandem con l’artista Bruno Panuzzo hanno saputo scrivere, ormai da diversi anni, capitoli positivi inerenti il territorio locrideo: valorizzano in maniera inedita ed originale da simili ed innovati progetti. I giovani, ed anche i meno giovani, che hanno voglia di raccontare e di raccontarsi tramite queste “semplici” forme d’espressione artistica, hanno contribuito a rendere noto, che il cambiamento nella Locride è possibile. Oggi più che mai vi è la necessità di renderlo tangibile. Un storia positiva quella di “Woods”, che si conclude con successo, così come con successo era partita. Un storia bella e di rilievo per una Locride nuova, che sogna e spinge tutti noi a sognare. Che dire! Complimenti ragazzi!

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email