Gio. Lug 29th, 2021

Il sindaco di Bovalino, avvocato Vincenzo Maesano, ha annunciato che il rapporto con Locride Ambiente SpA sarà chiuso a partire dal 2022. Una decisione che il primo cittadino bovalinese ha inteso esternare e della quale si prende naturalmente atto.

L’avvocato Maesano spiega che alla sua amministrazione è stato “imposto” un capitolato di appalto con molti errori. Infatti chiarisce che quell’appalto “non nostro” non lo soddisfa, tanto da decidere un cambio di società.

E’ scontato che Locride Ambiente SpA abbia non poche perplessità sulla tempistica e sui contenuti di questa dichiarazione perentoria. Il sindaco Maesano, infatti, come fa a sostenere che Locride Ambiente non sarà più nel prossimo anno impegnata sul territorio della cittadina ionica? Scaduto il contratto con l’azienda, infatti, non dovrà essere indetta una nuova gara di appalto? E’ la stessa Locride Ambiente SpA, fatta salva la facoltà di non partecipare, non avrebbe il diritto di essere tra le concorrenti?

Sfugge qualcosa all’azienda. Il sindaco Maesano è in possesso di notizie che il vertice della società ignora? Perché delle due l’una: o il sindaco è certo che Locride Ambiente SpA è fuori ormai dai giochi (prevede il futuro di decisioni proprie della società?), o auspica che dal 2022 sia un’altra impresa ad operare a Bovalino nel settore della raccolta differenziata.

Il sindaco di Bovalino ha reso queste dichiarazioni in una diretta Facebook, riprese e rilanciate dalla stampa scritta. Ascoltando questa trasmissione social – con location un luogo della cittadina che qualche incivile ha adibito a discarica, termine ribadito dall’avvocato Maesano- viene chiarito, e si plaude a questo, che se capita che la raccolta si blocchi, la colpa non va addebitata ne all’amministrazione comunale, ne alla società. Il riferimento è a quando gli impianti di conferimento raggiungono il limite massimo e non possono accogliere ulteriori rifiuti, se non prima si liberano di quelli già conferiti.

Il sindaco Maesano dice certamente il vero. La società non ha colpe. Ma è sul tema dei rifiuti abbandonati che bisogna soffermarsi: il primo cittadino afferma che il comune deve fare ricorso ad altri operatori quando vengono abbandonati rifiuti. Infatti, quel servizio non è compreso nell’accordo tra Locride Ambiente Spa e Amministrazione, ancorché questa società mai si sia tirata indietro rispetto alla richiesta di servizi extra accordo.

Altra voce che lascia nella Società un senso di smarrimento è quella delle penalità che Maesano ha applicato. Ebbene, sono penalità che la società,intanto, ha contestato. Ma le stesse, pare di capire, servirebbero a risparmiare soldi da utilizzare anche per pagare quegli operatori che rimuovono i rifiuti abbandonati. Se cosi fosse, verrebbe da pensare che Locride Ambiente SpA è decisamente mal sopportata.

Ora, superando ipotesi, quesiti, perplessità, una cosa  la si vuole affermare. Il lavoro svolto in questi anni a Bovalino è stato, per quanto attiene le capacità di organizzazione e di ovviare ai contrattempi, semplicemente eccellente.

Del resto, lo stesso sindaco, mentre dichiara che cambierà società, afferma che dal 2018 la situazione è molto migliorata. E, se la situazione della raccolta differenziata è migliorata, il merito di chi è? Locride Ambiente SpA è estranea a questo miglioramento?. Certo che no.

Siderno, lì 9 giugno 2021

                                                                                     UFFICIO STAMPA

                                                                              LOCRIDE AMBIENTE SPA

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.