Ven. Ago 19th, 2022

Ha “una trasmissibilità maggiore del 60% rispetto alla variante Uk che a sua volta era del 60% più trasmissibile rispetto al virus originale Wuhan”

“La variabile principale” da tenere in considerazione “è la variante Delta, indiana, che ha mostrato secondo le stime inglesi una trasmissibilità maggiore del 60% rispetto alla variante Uk che a sua volta era del 60% più trasmissibile rispetto al virus originale Wuhan. Questo ha portato in Gb a un numero di casi Covid superiore a 10mila al giorno” . Così il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, durante la conferenza stampa sull’analisi dei dati del Monitoraggio regionale Covid-19 della Cabina di Regia. “E’ vero che gran parte della popolazione inglese è stata vaccinata in fretta con una dose singola e si è visto che questa parziale evasione immune che può dare questa variante fa sì che la dose unica possa non coprire – ha aggiunto – E’ il motivo per cui gli inglesi si sono affrettati adesso a completare il ciclo vaccinale delle persone vaccinate con singola dose. Schema che noi in Italia non abbiamo mai abbandonato, pur allungando gli intervalli fra prima e seconda dose”.

“Stavamo vedendo proprio oggi i primi dati della Piattaforma di sorveglianza dell’Istituto superiore di sanità e devo dire che la percentuale di casi Covid che si riscontra in persone vaccinate è bassissima. Le analisi sono in corso, ma si tratta veramente di numeri minimi. La stragrande maggioranza di chi si è infettato in Italia fino a questo momento è rappresentata da persone non vaccinate soprattutto, o vaccinate in maniera incompleta”, ha sottolineato Rezza.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI