Ven. Set 24th, 2021

Mercoledì 3 agosto, a Cosenza, alle 10, nella sede dell’Arsac, la conferenza stampa per promuovere la campagna nazionale del Tavolo Nazionale dei Contratti di Fiume (TNCdF) Le donne dell’acqua, promosso dall’Arsac  in sinergia con Donne Impresa Coldiretti Calabria.

Parteciperanno:  Bruno Maiolo Direttore Generale dell’ARSAC, Franco Aceto Presidente Coldiretti Calabria, Angela Mungo coordinatrice Donne Impresa Coldiretti Calabria. Ed ancora: Per il Tavolo Nazionale dei Contratti di Fiume terranno a battesimo l’iniziativa il coordinatore del Massimo Bastiani, Benito Scazziota del Comitato di Pilotaggio e  Paola Rizzuto, coordinatrice nazionale del Gruppo di Lavoro dedicato alle “Donne dell’acqua” delle politiche di genere.    Concluderà Gianluca Gallonella qualità di Coordinatore della Commissione Politiche Sociali della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome.

Seguiranno una serie di successivi incontri itineranti, nei territori con lo scopo di creare percorsi per dare forza alle donne  e valorizzarne il contributo con le loro innovazioni (in ambito produttivo, tecnologico ed organizzazione aziendale) alla gestione della risorse idriche, alla lotta ai cambiamenti climatici, all’agro-ecologia, all’economia circolare ed al turismo culturale sostenibile collegato ad alcuni luoghi di lavoro simbolo delle prime forme di partecipazione e aggregazione femminile, quali ad esempio gli antichi lavatoi, le anse dei fiumi dove si lavorava la canapa o la ginestra, il lavori nei campi o nelle montagne.

Gli incontri itinerantisono progettati per poter acquisire e trarre il massimo vantaggio dalle diverse storie ed esperienze narrate per favorire lo scambio di esperienze ed incentivare una partecipazione continuativa e diffusa. Realizzare gli incontri di volta in volta in luoghi diversi mira a rinsaldare le identità territoriali e valoriali che opportunamente utilizzate potrebbero essere foriere di risultati interessanti per la costruzione di una rete di donne dell’acqua.

La campagna “Le donne dell’acqua” sta già registrando tanti consensi ed un vivo interesse poichè pone al centro delle sfide il ruolo dei  Contratti di Fiume e le sfide che hanno di fronte oggi e avranno negli anni futuri. Le donne protagoniste di un percorso condiviso per valorizzare il contributo fondamentale che le donne danno all’acqua, alla terra, alla montagna, alla sicurezza alimentare e alla nutrizione al fine di superare atavici gap di genere, potendo partecipare in modo attivo e propositivo alle decisioni delle politiche idriche ed agro-ambientali ad esse strettamente connesse. (rcs)

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.