Ven. Set 24th, 2021
Featured Video Play Icon

Si è chiusa, con successo, a Reggio, la 21esima edizione del BergaFest, la manifestazione ideata da Vittorio Caminiti e organizzata dall’Accademia Internazionale del Bergamotto che ha l’obiettivo di promuovere il Bergamotto di Reggio Calabria, «di dare una mano a questa nostra meravigliosa Terra di Calabria, aiutare i giovani a trovare uno sbocco lavorativo, alle imprese artigianali di farsi conoscere, ed avere il giusto stimolo per una sana crescita».

Anche quest’anno, sono stati consegnati i mandati di Ambasciatore per l’Accademia del Bergamotto, che ha l’incarico di far conoscere l’Oro verde reggino, valorizzando e promuovendo il prestigioso agrume nei campi della cultura, del gusto, della ricerca scientifica, della medicina nutrizionale, dell’imprenditoria, del giornalismo e della televisione.

Per la Sessione Gusto, premiato il Maestro gelatiere Paolo Brunelli. Il mandato è stato consegnato da Vincenzo Pennestrì, presidente dell’Associazione Italiana Gelatieri. Premiato anche Anthony Genovese, chef stellato. Il mandato è stato consegnato da Giuseppe Romano, chef e proprietario del Me Restaurant.

Per la Sessione Giornalismo Tv, premiata Eleonora Cozzella, giornalista. Il mandato è stato consegnato da Alfondo Iaccarino, patron del Don Alfonso 1890. Premiato, anche Giuseppe Di Tommaso, giornalista ed inviato Rai. Il mandato è stato consegnato da Livia Adario Iaccarino, direttrice di sala del ristorante Don Alfonso 1890; Fabrizio Galla, Maestro pasticcere. Il mandato è stato consegnato da Angelo Musolino, esperto chef pasticcere.

Per la Sessione CulturaAlessandro Maria D’Errico, attore, doppiatore e speaker tv. Il mandato è stato consegnato da Filippo Teramo, direttore responsabile di VdG MagazineVincenzo Nisco, designer. Il mandato è stato consegnato da Gerardo Sacco, Maestro orafo.

Per la Sessione Ricerca Medica, premiato il prof. Andrea Fagiolini, psichiatra di fama mondiale. Il mandato è stato consegnato da Giacomo Romeo, dirigente del Centro di Salute Mentale presso la Casa della Salute di Scilla; Maurizio Volterrani, cardiologo di fama mondiale. Il mandato è stato consegnato da Vincenzo Mollace, prof. ordinario di Farmacologia e tossicologia cardiovascolare e direttore del Centro per la Sicurezza degli Alimenti dell’Università Magna Graecia di Catanzaro.

Il Premio tabacchiera d’Oro, giunto alla 13esima edizione, è stato assegnato al prof. Giuseppe Zimbalatti, direttore generale dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria. Il premio è stato consegnato da Vittorio Caminiti.

Riconoscimento speciale è stato assegnato, poi, a Micaela Gliozzi, ricercatrice, consegnato da Alfredo Focà, prof. di Microbiologia all’Umg.

Il Premio Creatività Bergafest è stato assegnato a Magmanimation, associazione no profit per l’ambizioso progetto Jehomine. Ha consegnato il premio Antonio Tarzia, giornalista e presbitero italiano.

Il Premio miglior prodotto dell’anno – sessione Alimenti e Bevande, è stato assegnato alla Confettura al Bergamotto Bio dell’Azienda Callipo. Ha consegnato il Premio Antonio Alvaro, presidente della Comunità Montana “Versante tirrenico meridionale” e presidente e commissario straordinario del Parco nazionale dell’Aspromonte.

Premio miglior prodotto dell’anno – sessione Profumo e Cosmesi a Aroma Parfum della Barilla Farmaceutica. Ha consegnato il premio Pasqualino Ciccone, già sindaco di Scilla.

Premio miglior prodotto dell’anno – sessione Liquori e Distillati all’Amaro Cardus dell’Azienda agricola Patea. Ha consegnato il premio Mons. Antonio Morabito, Rettore Chiesa Sant’Anna Canonico del Capitolo Metropolitano di Reggio Calabria.

Angelo Laganà
Antonio Laganà

Tra i premiati, il poliedrico artista Angelo Laganà che, oltre alle sue numerose iniziative nei vari campi dell’editoria, giornalismo, video e fotografia, ha composto la musica di: Profumi di Calabria, l’Inno del Bergamotto di Reggio Calabria assieme a Raffy De Vita che ha scritto il testo ed è l’interprete.

Laganà è stato premiato in quanto «noto musicista e personaggio di spettacolo, il Premio Speciale per aver creato l’Inno per il Bergamotto di Reggio Calabria».

Tra i numerosi presenti, Fortunato (Natino) Aloi, personaggio di spicco della politica che da anni si prodiga con tutte le forze in maniera che il “nostro Oro verde” abbia i meritati riconoscimenti in tutto il mondo. Hanno presentato la manifestazione Massimo Proietto, giornalista, conduttore di Rainews assieme ad Eva Giumbo. Il cerimoniere è sempre lui, l’instancabile, l’impareggiabile prof. Vittorio Caminiti che, da decenni, porta avanti il Museo del Bergamotto di Reggio Calabria con grande amore ed abnegazione e con tutte le difficoltà che esistono a monte. Presente il presidente onorario del Museo, il noto orafo Gerardo Sacco, che si è sempre prodigato con tutti i mezzi affinchè il nostro prezioso e pregiato agrume possa avere il successo che merita. 

Non poteva mancare il Prof. Vincenzo Mollace il quale, proprio negli ultimi anni, ha ottenuto prestigiosi risultati nelle ricerche che hanno dimostrato come il bergamotto sia l’agrume naturale per la cura del colesterolo, grazie al prodotto “BergaMet” che è distribuito in scala internazionale. (rrc)

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.