Gio. Gen 20th, 2022

«Di tutto ha bisogno la Calabria, meno che di basso profilo e ‘understatement’. Fossi un operaio delle aziende che vengono continuamente chiuse al Sud per finanziare magari qualche clinica privata del ricco Nord, sarei già a occupare la Roma-Fiumicino. A forza di abbassare la testa, a forza di tenere un basso profilo, questa terra l’hanno distrutta». Lo ha dichiarato Klaus Davi, commentando la scritta apparsa su un muro a Gallico, Klaus Davi uomo di pace. «Il murales nel quartiere di Gallico mi ha stupito, più che altro perché era difficile trovare un luogo più visibile. Quindi è stato ben studiato. Però dieci, cento, mille murales sono meglio del silenzio. Non mi piace il basso profilo, è lo stile comunicativo della ‘Ndrangheta e non credo che gli uomini dello Stato debbano imitarlo, credo sia profondamente sbagliato. Poi un uomo dello Stato, della politica o delle istituzioni sa perfettamente che ho ragione, che questa terra ha bisogna di passione e coinvolgimento. Quindi ‘pace’ sì, ma piedi sulla testa no. Tiriamo fuori le p… che il Nord ci sta fregando ancora una volta», ha concluso poi Davi.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.