Dom. Mag 22nd, 2022
Featured Video Play Icon

È stato lo splendido Palazzo di Santa Chiara, a Tropea, a ospitare il consiglio direttivo nazionale dell’Associazione Italiani Giovani Avvocati, che ha visto la partecipazione di 130 sezioni provenienti da ogni parte d’Italia, dove si è discusso sul tema La giustizia: la stagione delle riforme dalle commissioni ministeriali ai referendum.

Diversi sono stati i relatori presenti. Ha introdotto i lavori l’avvocato Caterina Giuliano, coordinatore regionale Aiga Calabria. Ha moderato l’avvocato Michele Vaira, presidente nazionale Aiga 2015 2017.

Ci sono stati i saluti da parte dei presidenti dell’associazione Aiga di Vibo Valentia, avvocato Domenico Tomaselli dell’avvocato Giovanna Suriano, della fondazione Aiga T. Bucciarelli e dell’avvocato Francesco De Luca, sempre presidente dell’ordine degli avvocati di V.V. È intervenuto, in collegamento, il segretario della Lega, Matteo Salvini, augurando a tutti i presenti un buon lavoro.

Tra le autorità presenti c’era il senatore Francesco Urraro della Lega, commissione giustizia. Inoltre, sono intervenuti l’avvocato Alberto Vermiglio, presidente nazionale AIGA 2017 2019 e l’avvocato Diego Antonio Orazio Brancia, penalista e consigliere dell’ordine degli avvocati di V.V.

Durante il Consiglio, c’è stato un piacevole intermezzo musicale eseguito dal maestro Emilio Aversano al pianoforte. A concludere questa importante giornata che ha visto di nuovo l’aggregazione e il socializzare di tutta l’Aiga dopo il periodo pandemico dove hanno lavorato solo in remoto è stato l’avvocato Antonio De Angelis presidente nazionale Aiga.

Inoltre come associazione sono stati sposati i quesiti referendari presentati da Lega e Radicali in maniera bipartisan e riguardanti: la riforma del Csm, responsabilità diretta dei magistrati, equa valutazione dei magistrati, separazioni delle carriere, custodia cautelare, Legge Severino. (rvv)

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI