Sab. Mar 2nd, 2024

E’ la prima missione interamente formata da personale civile

di Raffaella Silvestro

     

Sono in orbita i quattro avventurieri dello spazio

Continua dopo la pubblicità...


Calura
StoriaDiUnaCapinera
Testata
RistoroViandante
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

della Inspiration4, la prima vera missione della

storia spaziale interamente composta da civili. Partiti questa

notte, alle 02:02 ora italiana con un razzo Falcon 9 dalla base

americana di Cape Canaveral, le due donne e i due uomini

resteranno in orbita per circa 3 giorni. Inspiration4 è una

pietra miliare nell’avventura umana nello spazio e uno

spartiacque per il cosiddetto turismo spaziale.

La capsula con i 4 civili a bordo è partita come previsto

alle 02:02 ora italiana spinta da un Falcon 9 – sia il razzo che

la capsula sono realizzate da SpaceX – e in pochi minuti ha

raggiunto la sua orbita a quasi 600 chilometri d’altezza da dove

gli astronauti potranno osservare la Terra e realizzare una

serie di esperimenti per circa 3 giorni prima di iniziare una

manovra di rientro. L’intera missione è automatizzata, le

persone a bordo non dovranno infatti intervenire in nessun modo

nel pilotare la navetta se non in casi di emergenze, eventualità

per le quali sono stati ovviamente addestrati in questi mesi.

Inspiration4 è la terza missione ‘turistica’ in questo 2021

ricco di momenti importanti, poche settimane fa erano state

lanciate anche le capsule di Blue Origin e Virgin Galactic con

equipaggi di civili ma si trattava in entrambi i casi di brevi

‘salti’ suborbitali, erano infatti durati solo pochi minuti e

non avevano completato orbite attorno al pianeta. Inspiration4,

pagata interamente dal miliardario americano Jared Issacman, è

invece un grande passo in avanti rispetto alle precedenti tanto

da rappresentare una tappa davvero storica per l’esplorazione

umana dello spazio e nella cosiddetta space economy. In alcuni

tweet e un articolo sul proprio sito la Nasa, non coinvolta

direttamente nella missione, ha sottolineato il traguardo

raggiunto: “Inspiration4 incarna la nostra visione del futuro in

cui aziende private possono trasportare cargo e persone in

orbita bassa. Più opportunità di volo = più opportunità per la

scienza”, e “Il lancio di oggi rappresenta una importante pietra

miliare nell’obiettivo di rendere lo spazio in qualcosa di

tutti”.

Oltre a Issacman, i protagonisti di Inspiration4 sono Haley

Arceneaux, Sian Proctor e Chris Sembroski: 4 persone che in

qualche modo sono state selezionate per rappresentare 4 virtù

dell’epoca moderna – leadership, speranza, generosità e

prosperità – e il cui obiettivo primario sarà quello di riuscire

a raccogliere con quest’avventura spaziale fondi a sostegno

dell’ospedale pediatrico St. Jude. Durante questi tre giorni i

quattro astronauti dovranno compiere una serie di esperimenti

scientifici ma, grazie a una magnifica cupola montata sulla

capsula Crew Dragon in sostituzione del boccaporto normalmente

usato per agganciarsi alla Stazione Spaziale Internazionale,

potranno anche trascorrere parte del loro tempo a osservare e

fotografare il pianeta da una delle più belle ‘finestre’ mai

realizzate dall’uomo.

Print Friendly, PDF & Email