Mer. Ott 27th, 2021

“Con una lettera che gli ho inviato il 3 settembre, ho chiesto al Commissario della Sanità calabrese, Guido Longo, di avere spiegazioni sul mancato rispetto degli impegni che aveva assunto con il Consiglio regionale, nella seduta del 26 aprile. Ma Longo non ha dato alcuna risposta. Evidentemente, non sa cosa rispondere, confermando la sua inadeguatezza per il ruolo di Commissario della Sanità”. Lo afferma, in una nota, Pietro Molinaro, candidato della Lega al Consiglio regionale. “Tra le innumerevoli criticità della sanità calabrese – aggiunge Molinaro – nella mia lettera ho contestato a Longo quelle su cui era sicuramente in condizioni di incidere, se solo avesse saputo come fare. Dall’andamento del piano vaccinale, all’incremento dei posti letto ospedalieri ed alle assunzioni di personale. Il Commissario Longo se ne deve andare. E’ inadeguato a gestire la sanità ed ha preso in giro anche il Consiglio regionale. Come avevo già fatto il 26 aprile, in Consiglio regionale, gli rinnovo la richiesta di dimissioni. E’ una battaglia che continuerò, prendendo atto che nelle ultime settimane anche altre voci si sono levate per chiedere le dimissioni di Longo. La Calabria, all’unisono, deve ottenere le dimissioni di Longo. E’ una battaglia doverosa per la tutela della salute dei cittadini”.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.