Mer. Ott 27th, 2021

Vincenzo Lizzi, il pugile calabrese originario di Siderno (il papà Cosimo da molti anni si è stabilito a Fuscaldo) ha ottenuto un altro prestigioso risultato sportivo.

La CSKA Sports Arena di Mosca è stata il ring side della 58° edizione dei Mondiali Militari di Pugilato, kermesse organizzata dal Consiglio Mondiale degli Sport Militari (CISM). L’evento, le cui finalissime si sono svolte presso la VTB Arena, ha visto la partecipazione di quasi 300 atleti (49 le donne)  in rappresentanza di 39 nazioni:

Gli Azzurri in divisa si sono portati a casa due medaglie: Argento (Sorrentino Giordana 51 Kg); Bronzo (Vincenzo Lizzi 81 Kg).

Il giovane atleta calabrese che negli ultimi anni ha dovuto lottare e superare  fastidiosi problemi alla spalla che ne hanno interrotto provvisoriamente l’ascesa, attualmente in forza al centro sportivo dell’Arma dei Carabinieri, ha affrontato, in semifinale, l’algerino Houmri. Match aspro ma combattuto a viso aperto da Vincenzo che dopo aver perso la prima ripresa , nella sua fase migliore di reazione, si è visto infliggere dall’arbitro un richiamo ufficiale poi risultato decisivo per l’esito finale del match visto che la terza ripresa è stata da lui dominata.  Vincenzo Lizzi, comunque non ha fatto un dramma nonostante cercasse la vittoria finale. Questo il suo commento sul profilo fb:“purtroppo complice una prima ripresa al di sotto dei miei standard perdo contro l’esperto Algerino dopo aver vinto la terza ripresa e perso la seconda per via di un richiamo ufficiale.Porto a casa un bronzo mondiale che dopo 5 infortuni uno più brutto dell’altro non è poco.Sono felice? Assolutamente no.. Ma vado avanti, anche se per moltissimi “lizzi non è all’altezza ” e mi prendo il mio bronzo MONDIALE”Antonio Tasssone – ecodellalocride.itper vedere il match farehttps://www.youtube.com/watch?v=Wm3LYFjKpYs

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.