Ven. Dic 3rd, 2021

«Il 39enne ex pugile fermato dalla Polizia di Stato a Olbia la settimana scorsa, per presunta estorsione ai danni di un imprenditore locale, è stato una sorta di ‘braccio destro’ di Giorgino De Stefano a Milano per molti anni. Si chiama Daniele Cotugno ed è titolare di imprese operanti nel settore della sicurezza molto presenti nella città meneghina, al servizio di locali ‘in’. Fra i clienti di ‘Danielone’ ci sono anche pezzi da novanta della borghesia milanese», rivela Klaus Davi.

Secondo quanto ricostruito da Davi, ‘Danielone’ prese anche parte a una riunione a pochi passi dalla sede del Corriere della Sera, in cui si discusse di un’estorsione, come svelato il 19 luglio. Quello che è certo è che ‘Danielone’ e De Stefano – come ha rivelato Davi mesi fa – erano molto legati e si frequentavano assiduamente. Delle vicende di De Stefano a Milano Davi si sta occupando dal gennaio di quest’anno, con decine di articoli dedicati al gruppo che ruotava attorno al giovane boss di Archi trapiantato all’ombra della Madonnina.

Tra i vari articoli, di cui il primo risale al 18 gennaio, il 25 aprile Davi ha pubblicato sui propri canali social una grafica sulla rete di De Stefano a Milano, in cui già figurava ‘Danielone’ Cotugno.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.