Ven. Lug 1st, 2022

Per regolamentare la partecipazione dei fedeli alla Celebrazione eucaristica dell’Esaltazione della Santa Croce che avrà luogo a Polsi il prossimo 14 settembre, la direzione del Santuario ha diramato la seguente nota.
Tenuto conto che la situazione dei contagi in questo territorio continua a destare preoccupazione a causa del continuo aumento di ricoveri per covid-19;
Attesa l’esigenza che siano adottate misure organizzative per garantire il distanziamento e tali da evitare assembramenti di persone in relazione alle dimensioni ed alle caratteristiche del Santuario di Polsi;
allo scopo di prevenire il pericolo di ulteriori contagi si invitano i pellegrini a non recarsi al Santuario di Polsi se non preventivamente autorizzati.A tal proposito la direzione del Santuario fornirà, agli organi di polizia deputati al servizio di ordine e sicurezza pubblica, l’elenco nominativo dei pellegrini autorizzati a partecipare alla celebrazione eucaristica dell’Esaltazione della Santa Croce in località Polsi – San Luca (RC), prevista per il giorno 14 settembre 2021, alle ore 10,30, all’esterno della chiesa del santuario.
Per la circostanza l’ingresso al santuario sarà consentito esclusivamente a coloro che si saranno prenotati fino al raggiungimento del numero massimo convenuto con le autorità competenti in materia sanitaria e di ordine e sicurezza pubblica.
A tal proposito si rende necessario effettuare, entro e non oltre le ore 24,00 del 12/09/2021, una prenotazione all’indirizzo email: santuariomadonnapolsi@gmail.com, indicando i dati anagrafici completi di coloro che intendono partecipare alla celebrazione eucaristica. L’arrivo al Santuario dovrà avvenire il giorno 14 settembre 2021 con congruo anticipo rispetto all’inizio della celebrazione eucaristica prevista per le ore 10,30.
Sarà cura della segreteria del Santuario dare conferma dell’avvenuto accreditamento significando che coloro che non risulteranno nell’elenco delle prenotazioni saranno respinti all’atto del controllo da parte delle Forze dell’Ordine all’uopo preposte.
I pellegrini accederanno dal cancello d’ingresso all’area sacra ed ivi potrebbero essere sottoposti a misurazione della temperatura corporea, saranno tenuti al rispetto del distanziamento sociale ed avranno l’obbligo di indossare mascherine e di curare l’igiene delle mani evitando, comunque, qualsiasi forma di assembramento e di contatto fisico.
È vietato l’ingresso a tutti coloro che dovessero presentaresintomi influenzali e/o respiratoritemperatura corporea pari o superiore ai 37,5° C o siano stati in contatto nei giorni precedenti con persone positive al coronavirus.
Si precisa, infine, che per tutti gli altri giorni non è necessaria alcuna prenotazione per l’accesso al Santuario.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI