Dom. Ott 17th, 2021

Si è svolta il 9 ottobre la cerimonia di consegna del premio di letteratura STESICORO, voluto e ideato dallo scrittore Oreste Kessel Pace.

La manifestazione si è svolta nel Salotto dei Poeti “La Rosa del Pozzo” un vero e proprio parco verde sulla spiaggia di Catona, a Reggio Calabria, il cui proprietario Antonino Santisi ha voluto porgere i saluti a tutti i partecipanti ed alla folla presente.

E’ stato proprio lo scrittore Oreste Kessel Pace, dopo l’apertura musicale di Franco Donato, dirigere la serata all’aperto nel giardino del parco, esprimendo soddisfazione per la partecipazione sia al concorso che alla cerimonia.

Il prestigioso riconoscimento STESICORO, il cui trofeo è stato progettato dallo scrittore Kessel, è stato consegnato agli scrittori vincitori del concorso. Per la poesia inedita ha consegnato la professoressa Antonella Cutrupi al poeta Michele Petulla, classificatosi primo con la poesia I BAMBINI DELLA SHOA ed a Carmelo Fiorino, secondo classificato con la poesia QUEL CHE RESTA DEL TEMPO ed a Renzo Piccoli classificatosi primo nella sezione Silloge con la raccolta di poesie CANTAR DE MI AMOR.

Nella sezione racconto inedito hanno trionfato lo scrittore Francesco Mazzitelli con I CARTAGINESI E LE ORIGINI DI BORRELLO ed al secondo posto la scrittrice Pasqualina Maiolo con FIGLIA DI CALABRIA, mentre nella sezione romanzo inedito la giovanissima scrittrice Sara Nocella con il romanzo ATTRAVERSO I TUOI OCCHI. A premiare in entrambe le sezioni, il poeta medico Elio Stellitano.

La sezione romanzo edito è stata premiata dal presidente de Le Muse di Reggio Calabria e critico d’arte Peppe Livoti, il quale ha consegnato lo Stesicoro a Giuseppe Jacopetta classificatosi primo con il romanzo IL VASO DI NAKISA (Città del Sole Edizioni) secondo Patrizia Pipino con LA MIA VITA OLTRE IL CANCRO (Laruffa Editore) terzo Paolo Sidoti con DOMANI (Self Publishing) e quarto Armando Pirolli con IL VENTO AVREBBE DETTO SI (Edizioni La Ruota).

Dopo un gradito intermezzo del musicista Franco Donato, Oreste Kessel Pace ha chiamato l’editore Emanuele Bertucci per premiare lo scrittore Cosimo Sframeli il quale, con NDRANGHETA ADDOSSO ha guadagnato lo Stesicoro nella sezione Saggistica.

E’ stata poi la volta delle menzioni d’onore allo studioso Angelo Vazzana per ODIESSA  NELL’ODISSEA e della scrittrice Giulia Fera per STORIE INTERDETTE, entrambi premiati da Antonino Santisi.

Momenti speciali anche per i conferimenti alla Carriera al presidente del RhegiumJulii e poeta da oltre mezzo secolo Giuseppe Bova, consegnato dall’editore Paolo Falzea ed al giornalista Gregorio Corigliano, consegnato da Domenico Calabria, presidente del Caffè Letterario Mario La Cava.

I premi Stesicoro alla Cultura sono andati allo studioso Saverio Verduci e Antonino Santisi, rispettivamente consegnati da Tonino Pernavice presidente della Fondazione Corrado Alvaro e da Maria Teresa Iannelli, Archeologa per la Soprintendenza della Calabria e membro del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Scientifico della Biblioteca Calabrese di Soriano Calabro.

Lo scrittore e ideatore del premio, Oreste Kessel Pace, ha chiuso la cerimonia con un breve monologo sulla cultura e sulla scrittura in particolare, terminando con i saluti ed i ringraziamenti, ricordando che la Cultura deve fiorire proprio come le splendide piante del parco LA ROSA DEL POZZO.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.