Gio. Gen 20th, 2022

Pastore 56nne ai domiciliari. Provocò gravi lesioni a vittima

 Ha aggredito a calci e pugni,

provocandogli gravi lesioni, un cittadino marocchino di 49 anni

a seguito di una lite scoppiata per motivi riconducibili al

rispetto della

fila in un ufficio postale. Un pastore di 56 anni, con

precedenti, è stato arrestato e posto ai domiciliari a Sersale

dai carabinieri della Compagnia di Sellia Marina in esecuzione

di un’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Catanzaro.

Il fatto è avvenuto lo scorso 28 agosto negli uffici delle Poste

di Cropani Marina dove la vittima dell’aggressione attendeva di

poter sbrigare un’operazione allo sportello. Il cinquantaseienne

dopo avere colpito l’extracomunitario provocandogli un trauma

cranico, la frattura del naso e la rottura di alcuni denti, ha

proseguito come se nulla fosse accaduto le proprie operazioni

allo sportello per poi andare via. Immediati i soccorsi prestati

alla persona ferita che è stata ricoverata in prognosi riservata

nell’ospedale di Catanzaro.

I carabinieri, a distanza di poco più di un mese dall’episodio,

hanno incrociato i dati raccolti anche sentendo la vittima e

identificato l’aggressore che, perfino dinnanzi al provvedimento

notificatogli, avrebbe continuato a non dare importanza

all’azione compiuta.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.