Mer. Dic 1st, 2021

È di Caulonia, Bruno Strati e, tuttavia, possiamo definirlo cittadino del mondo per le sue esperienze lavorative al di fuori dei confini nazionali e perché, per il suo lavoro, intreccia inevitabilmente relazioni che prescindono da qualsiasi frontiera in virtù della potenza del web. Classe 1984, ha frequentato l’Istituto Tecnico Turistico a Marina di Gioiosa e si è laureato presso l’Università della Calabria in Scienze Turistiche – Valorizzazione dei Sistemi Turistico-culturali presso lo stesso ateneo, conseguendo poi un Master di II livello in Data Science. Dopo alcune esperienze lavorative all’estero, è rientrato in Italia nel 2019 per fare lo speaker in eventi di settore. È Consulente e Formatore di Revenue Management (gestione dei ricavi che permette l’ottimizzazione delle entrate), alberghiero ed extralberghiero. Da marzo 2020, in regime lockdown, si è occupato di formazione e consulenza a distanza, fondando ExtraPro360, di cui è anche Amministratore Delegato. Attualmente vive a Palmi.

Partendo dalla lunga esperienza maturata nell’ambito del Revenue Management, che lo ha portato a costituire, nel 2018, un gruppo Facebook con lo stesso nome, che vanta seimila iscritti, in cui ha iniziato a trattare, tramite post e dirette live, di tecnologia, di buone prassi legate all’ottimizzazione delle tariffe alberghiere, ha deciso di sfruttare la «mole di dati a disposizione».
«Nel mercato effettivamente non c’erano dei prezzi giusti semplicemente perché non erano basati sui dati – chiarisce –. Ci siamo concentrati soprattutto sulle performance passate della struttura, poi abbiamo inserito i dati del mercato, quindi abbiamo studiato anche quello che fanno i competitor di quella struttura, abbiamo aggiunto i voli che ci sono nella destinazione e anche il comportamento degli utenti su quella determinata destinazione o struttura e gli eventi», la cui portata non va sottostimata.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.