Mar. Dic 7th, 2021

La Ministra dell’Università e della ricerca Maria Cristina Messa è intervenuta in videoconferenza alla cerimonia di inaugurazione del primo anno accademico del corso di studi in Medicina e tecnologie digitali attivato all’università della Calabria in collaborazione con l’università Magna Grecia di Catanzaro.

Il corso è estremamente all’avanguardia, perché mira a formare una nuova generazioni di medici esperti non solo nelle scienze della vita, ma con solide basi di di ingegneria e bioinformatica.

Si è finalmente compreso che la tecnologia rappresenti la nuova frontiera della sanità: basti pensare a quanti dispositivi elettronici vengono impiegati giornalmente per la diagnosi e la cura di svariate patologie, permettendo altresì degli interventi precisi e personalizzati, che si adattano alle esigenze del singolo paziente.

L’approccio del nuovo corso di laurea è fortemente innovativo, poiché supera la vecchia impostazione del sapere verticale, promuovendo una conoscenza orizzontale e inevitabilmente multidisciplinare.

Nel suo intervento, la Ministra ha elogiato il risultato della collaborazione tra due Atenei d’eccellenza, che va oltre qualsiasi rivalità o campanilismo. Il Rettore dell’Unical, Nicola Leone, Ha aggiunto: “Questo corso è un esempio di sinergia virtuosa che dovrebbe essere replicato in tanti altri contesti. Auspichiamo che questa nuova iniziativa possa nel tempo contribuire a migliorare il sistema sanitario regionale”.

Maria Antonietta Reale | redazione@telemia.it

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.