Mer. Dic 1st, 2021

Scongiurato il blocco previsto al porto di Gioia Tauro in concomitanza con l’introduzione dell’obbligo del green pass. Poche sono state le adesioni allo sciopero “No green pass” e solo 60 lavoratori su 280 totali sono risultati assenti tra il primo turno, scattato all’una e terminato alle 7 di questa mattina, e il secondo turno, iniziato alle 7 e terminato alle 13, poiché sprovvisti della certificazione verde. Stando alle dichiarazioni dei portuali, non sarebbero ancora disponibili i tamponi gratuiti messi a disposizione dalla Med Center Container terminal, probabilmente a causa di alcune problematiche relative all’organizzazione del servizio. Salvatore Larocca, segretario regionale della Filt Cgil, afferma che nelle ultime ore diversi portuali hanno deciso di vaccinarsi, spinti dalle preoccupazioni di avere ripercussioni sul lavoro. «Siamo riusciti a strappare l’impegno a fare in modo che il terminalista Mct paghi i tamponi a quei lavoratori non vaccinati e questo è servito anche a sollecitare i lavoratori a non protestare. Qui c’è una situazione diversa rispetto a quella di Trieste, dove forte è il movimento no vax e alto è il numero dei non vaccinati». Al momento la situazione è stabile ma il gate portuale rimane ugualmente presidiato da Carabinieri e Polizia di Stato.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.