Sab. Gen 22nd, 2022

 Maria Teresa Fragomeni la vincitrice ufficiale di questo primo turno elettorale con le sue due liste targate Pd, è visibilmente soddisfatta. ” Sicuramente è un risultato che mi riempie di gioia e di felicità ma mi carica anche di responsabilità. Il voto dei cittadini sidernesi ha premiato il nostro progetto politico indirizzato al cambiamento che in molti auspicano per dare alla città il ruolo che le compete . La nostra forza principale è stata la “squadra” qualificata che abbiamo allestito fatta di uomini e donne dotate di grande passione politica e dall’amore verso la nostra città. Adesso dopo una breve pausa di riflessione già da domani ci attiveremo in vista del ballottaggio nella consapevolezza che la battaglia non sarà facile ma anche nella convinzione che i cittadini di Siderno sapranno scegliere bene e premieranno la nostra coalizione. Riprenderò ad ascoltare tutti i cittadini sidernesi che sono interessati al processo di cambiamento .

Voglio anche precisare che ho ascoltato notizie di spartizioni, di ago di bilancia ecc. e dico subito che su questo terreno non ci troveremo ma. Ecco perchè il vero cambiamento siamo noi. Siamo pronti a dialogare solo con tutte le forze interessate a far ripartire Siderno e Siderno ha bisogna di un cambiamento reale. Intanto, in attesa del nuovo appuntamento elettorale, mi piace ringraziare i tanti elettori che ci hanno dato questo grande risultato”.

Domenico Barranca leader della coalizione di centrodestra che ha schierato cinque liste, malgrado la “conquista” del ballottaggio non è soddisfatto del risultato e non lo nasconde, anzi lancia una pesante frecciata. ” Il divario che ci ha separato da Maria Teresa Fragomeni, mi ha sorpreso. E dico subito, a questo proposito, che io sono convinto che alcuni elementi del centrodestra hanno votato per le liste del centrosinistra”. Una affermazione molto grave , replichiamo. “Purtroppo devo confermarla perchè è una realtà. Per quanto riguarda il ballottaggio sarà meno difficile, o , se vogliamo, più facile, giocarci le nostre carte . Rispetto agli altri candidati devo dare un giudizio molto positivo al risultato di Stefano Archinà, ma onestamente per quanto riguarda Antonio Cutugno e Antonio Sgambelluri mi aspettavo qualcosa di più”. Antonio Sgambelluri (Comunisti uniti per Siderno) è sereno malgrado tutto. ” Non ci eravamo mai illusi di entrare in lizza per la poltrona di sindaco. Il nostro obiettivo era solo di cercare di conquistare un posto nel civico consesso per offrire alla cittadinanza una forza autonoma e libera capace di interpretare senza condizionamenti le istanze dei cittadini. L’obiettivo è fallito anche perchè abbiamo condotto una campagna elettorale certamente per noi difficile rispetto alle altre forze in campo. Continueremo, però il nostro impegno politico per cercare di dare il nostro contributo al rilancio della città”. Antonio Cutugno di “Noi per Siderno”, in lizza con due liste non nasconde una grossa delusione “Da un esame del voto siamo costretti a riscontrare che il risultato è andato al di la di ogni nostra aspettativa; ma in senso negativo. Sapevamo di non avere grosse adesioni nella zona sud della città ma speravamo parecchio nella zona Nord e nelle contrade. Purtroppo non è stato così e non abbiamo neppure preso il quoziente per essere presenti in consiglio comunale. Comunque non abbandoneremo il nostro progetto. Abbiamo pagato il prezzo della poca visibilità ma per noi questo è un punto di partenza “. Stefano Archinà ( Siderno 2030) il vincitore “morale” di questo primo turno elettorale, attorniato, da un folto gruppo di sostenitori non nasconde un pizzico di rammarico: “Sono molto soddisfatto del risultato ottenuto, soprattutto alla luce delle vicende che hanno caratterizzato la formazione della nostra unica lista proprio alla scadenza della presentazione a causa della spaccatura con i vecchi esponenti di “InpiediperSiderno”. Non nascondo, però il mio rammarico. Siamo arrivati quasi sulla linea del traguardo ma ci è mancato l’ultimo scatto. E certo non per colpa nostro perchè abbiamo fatto tutto con grande passione e con gli stimoli giusti.Ma ci siamo e in consiglio comunale avremo delle presenze qualificate. Partiamo da questo parziale successo per guardare in maniera positiva al futuro”.

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.