Gio. Giu 30th, 2022

Assemblea regionale del partito oggi a Lamezia. Francesco Boccia: “Lo dico scherzando, in termini di presenze sul territorio dopo i carabinieri e le poste ci siamo noi”

“Ho aspettative molte positive. Ogni inizia la fase congressuale e si prova a chiudere una stagione commissariale che, anche a causa dell’anno e mezzo di Covid, ha visto in totale due anni e mezzo di commissariamento. Detto ciò sono contento perchè lo facciamo con un tesseramento online, trasparente, e con una norma contro i capi bastone dove nessuno più avrà pacchetti di tessere. Una grande innovazione per il Pd calabrese ma io direi anche per il Pd nazionale che va nella direzione di fare le iscrizioni online”. Così il commissario regionale del Partito Democratico Stefano Graziano, parlando con i giornalisti alla Fondazione Terina di Lamezia Terme dove ha aperto l’assemblea regionale del partito.


Graziano ha poi comunicato che “la platea sarà chiusa spero il 30 novembre” e, con gli iscritti, si potrà dunque fare il congresso che “stiamo lavorando per realizzarlo entro Natale” e “entro fine settimana forse verrà approvato il regolamento”. Mentre sul rapporto con gli eletti alla Regione: “Abbiamo fatto due riunioni con i consiglieri regionali eletti, perchè ci sono temi programmatici molto importanti su cui bisogna discutere chiaramente la linea, e ne avremo un’altra la prossima settimana prima del Consiglio regionale. Faremo un’opposizione chiara e costruttiva sui temi“.

Presente anche Francesco Boccia, responsabile nazionale degli enti locali del Pd, secondo cui “il Pd ha fatto tutto quanto era nelle nostre possibilità: abbiamo unito il centrosinistra per quanto possibile, de Magistris ha scelto di andare avanti per conto proprio”. “Stefano Graziano – aggiunge Boccia – ha fatto un lavoro duro, importante, ha fatto un lavoro di rigenerazione del Pd ed ora il partito cammina con le proprie gambe, con un bel gruppo dirigente. Ci sono tanti giovani, tante persone che hanno fatto tante esperienze civiche, in molti casi di volontariato, tante persone che hanno esperienze importanti”. E sulla presenza capillare del partito: “Lo dico scherzando, in termini di presenze sul territorio dopo i carabinieri e le poste ci siamo noi“.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI