Lun. Mag 16th, 2022

“Siamo unica regione dove questo accade perché manca personale”

"Un giovane uomo di 40 ha

accusato un malore a Roseto Capo Spulico e i soccorsi sono

arrivati anche per tempo ma l’ambulanza era senza medico a bordo

e, nonostante tutti gli sforzi encomiabili degli infermieri, non

c’è stato nulla da fare e la persona è deceduta. E’ la terza

vittima in pochi giorni su questa parte del territorio”. E’

quanto afferma, in una nota, la consigliera regionale Amalia

Bruni.

“Siamo l’unica regione in Italia – prosegue Bruni – dove le

ambulanze partono senza medici per mancanza di personale. Mi

chiedo ma quanto vale una vita umana? Quell’uomo che era figlio,

marito e padre a sua volta, è morto perché le istituzioni non

hanno saputo dargli un’assistenza adeguata. Non cure

costosissime o esami impegnativi o chissà cosa, non hanno saputo

offrirgli, come alle altre vittime, una figura essenziale come

un medico di urgenza. Un servizio fondamentale e assicurato

ovunque in Italia tranne che da noi”.

“Bisogna intervenire – sostiene ancora Bruni – chiedendo subito

aiuto con norme speciali, facciamo arrivare medici e personale

sanitario con dei provvedimenti ad hoc e ricominciamo a salvare

vite umane e non a contare i decessi per colpa delle

Istituzioni”.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI