Dom. Giu 26th, 2022

Il Commissario europeo per i Trasporti, Adina Valean, ha risposto all’interrogazione presentata dall’eurodeputato di Fratelli d’Italia, Vincenzo Sofo, con la quale richiedeva la messa in sicurezza della SS 106 e l’inserimento dell’arteria stradale, per lo sviluppo della dorsale jonica italiana, all’interno del progetto di rete transeuropea TEN-T che collegherà il continente europeo prevedendo investimenti e modernizzazioni delle infrastrutture. La Commissione Europea ha già dato la sua disponibilità a valutare la proposta, esortando il Governo italiano a presentarla entro i tempi previsti. La scadenza è fissata al 14 dicembre 2021 e il Governo, a tal proposito, non ha ancora agito. “Si tratta di una risposta inquietante poiché dimostra come il Governo, che si è riempito la bocca di mirabolanti annunci circa l’attenzione per il Sud, non soltanto non sta mostrando alcuna strategia concreta per lo sviluppo per questa parte di Italia ma neppure si sta preoccupando di utilizzare gli strumenti messi a disposizione dall’Unione Europea” ha affermato Sofo. In aggiunta, il segretario calabrese del partito di Giorgia Meloni, il deputato Wanda Ferro, ha sottolineato come sia “gravissimo che da Roma non sia stata ancora avanzata questa richiesta alla UE” dichiarando di attivarsi nell’immediato, insieme ai colleghi del partito, “per chiedere al ministro Mara Carfagna di adempiere entro i termini indicati dal commissario Valean a questo dovere nei confronti del popolo calabrese e meridionale.”

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI