Sab. Ago 20th, 2022

“L’Asp di Reggio Calabria sembra nel caos e del tutto impreparata a fronteggiare la nuova ondata della pandemia di Covid. Preoccupa, in particolare, la gestione dei nuovi casi, con moltissimi pazienti che sono come abbandonati al loro destino”. Lo afferma, in una nota, la deputata del Movimento 5 Stelle Federica Dieni. “L’impennata di tutti gli indicatori che riguardano la provincia di Reggio, dal numero delle persone positive all’incremento di quelle in isolamento e ricoverate – aggiunge Dieni – conferma la gravità del momento. Purtroppo, però, l’Azienda sanitaria sta mettendo in mostra un’organizzazione approssimativa e una scala delle priorità del tutto avulsa dal contesto territoriale. Tutti aspetti che determinano grandi disagi per i cittadini e che provocano un forte senso di abbandono nei pazienti e in tutte le persone che, a distanza di decine di giorni, non riescono nemmeno a sottoporsi ai tamponi. Sono sempre più frequenti, infatti, i casi di persone chiuse in casa in attesa dei tamponi anti-Covid, dal cui esito dipenderà la loro entrata o uscita dal regime di quarantena. È evidente che il sistema delle Usca non sta funzionando a dovere e non sta dando risposte tempestive alla popolazione. Così come risulta poco efficiente il servizio delle chiamate di emergenza. Siamo ormai al secondo anno di pandemia e una simile disorganizzazione non è più accettabile. L’Asp di Reggio ritrovi al più presto la giusta rotta per evitare di accrescere i già gravi danni legati alla quarta ondata”.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI