Ven. Ago 12th, 2022

Dal 2 al 3 dicembre si è svolto Connext, l’incontro nazionale di partenariato industriale di Confindustria, un’importante occasione di confronto tra aziende, partner economici e Pubblica Amministrazione. Quest’anno, Connext ha avuto una veste del tutto rinnovata in cui, accanto alla presenza fisica al MiCo di Milano, si è affiancata la dimensione digitale, rendendo il dialogo tra le parti coinvolte più agevole e fruibile.

“Accompagnare le imprese verso i nuovi paradigmi della competitività in una delle fasi più complesse di sempre, puntando su asset chiari: conoscenza e competenze, filiere solide e innovative, imprese digitali e processi sostenibili con dimensioni europee e internazionali puntando su investimenti pubblici e privati, partenariati, aggregazioni, reti ed imprese innovative”. Questo l’obiettivo ambizioso di Connext, che ha riunito a Milano imprenditori e manager.

Presente la delegazione calabrese con a capo il vicepresidente di Confindustria Natale Mazzuca e il presidente di Unindustria Calabria Aldo Ferrara, insieme al presidente di Ance Calabria Giovan Battista Perciaccante, il presidente della sede territoriale di Confindustria Crotone Mario Spanò, i direttori di Unindustria Calabria Dario Lamanna e di Confindustria Cosenza Rosario Branda, la responsabile della Comunicazione e marketing Monica Perri. L’incontro nasce dalla necessità di trovare punti di convergenza sui temi cardine del Pnrr: innovazione, economia del mare, trasporti sostenibili, economia circolare e formazione 4.0 funzionale allo sviluppo di nuove competenze adeguate al mercato del lavoro e alle transizioni industriali”.

Significativo l’intervento del vicepresidente di Confindustria Natale Mazzuca, che ha segnato sia l’apertura che la chiusura del seminario sull’importanza strategica dell’economia del mare. Mazzuca ha fatto leva in particolare sulla necessità di rafforzare e rendere competitivo il nostro Paese, sfruttando la rinnovata centralità del Mediterraneo nei traffici commerciali mondiali. Il ruolo portante del Mediterraneo nel commercio ha fatto sì che la portualità italiana rimanesse letteralmente a galla nel periodo buio della pandemia, che ancora lascia tracce pesanti, intaccando la ripresa completa dell’economia. Sempre per confermare la centralità dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo, poi, ricordiamo che a Roma, in questi stessi giorni, si stanno svolgendo i MED Dialogues, arrivati ormai al settimo appuntamento annuale.

“Le relazioni tra imprenditori sono importanti – commenta il presidente degli industriali calabresi Aldo Ferrara – ce ne siamo resi conto ancora di più nell’anno che stiamo per lasciarci alle spalle. In questa fase di ripresa sostenuta, ritrovarsi in una manifestazione come Connext ha un grande significato, perché vuol dire creare nuove relazioni commerciali ed industriali in un percorso di costruzione di un sistema produttivo nuovo che sarà guidato dal digitale e dalle transizioni, energetica, ambientale e finanziaria. Ritrovarsi in presenza significa poter animare momenti di confronto utili ad analizzare le caratteristiche dell’economia del futuro ed attrezzarsi per diventare protagonisti di questa ricostruzione”.

Per il presidente di Ance Calabria Giovan Battista Perciaccante “le imprese, che sono l’asse portante del sistema economico del Paese, devono essere messe nelle condizioni di reagire alle crisi. La pandemia ha causato limitazioni alla circolazione di beni e persone, la chiusura dei confini, difficoltà di accesso alle materie prime ed ai semilavorati con aumento spropositato dei prezzi. La collaborazione virtuosa tra tutti i settori produttivi diventa quindi necessaria per superare questi limiti e trarre nuova linfa competitiva dimostrando capacità di resilienza del nostro sistema economico, un valore per il Paese”. “Siamo qui per cercare di consolidare alleanze per dare impulso al nostro sistema produttivo intorno ai 4 temi strategici di Connext, perché è intorno a queste tematiche che si gioca la competizione di domani: Fabbrica Intelligente, Citta’ del Futuro, Pianeta Sostenibile, Persone Scienze della Vita e Progresso. Filoni su cui i momenti di confronto sono tanti, anche a livello locale” ha dichiarato il presidente di Confindustria Crotone Mario Spanò. Un momento particolarmente significativo all’evento Connext di Milano è stata la consegna dei riconoscimenti alla carriera. Tra i premiati il direttore di Confindustria Cosenza, Rosario Branda per i 35 anni di impegno in favore delle imprese e per la crescita del sistema socioeconomico calabrese. A consegnargli il riconoscimento, nella cornice del Centro Congressi di Milano, il presidente di Confindustria Carlo Bonomi e il direttore generale Francesca Mariotti.

Maria Antonietta Reale | redazione@telemia.it

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI