Ven. Ago 19th, 2022

Il progetto “Nautilus Reloaded” giunge alla sua battuta d’arresto con uno spettacolo degno del successo avuto finora. Il percorso artistico e culturale degli alunni del Mazzini si è concluso, per il momento, con uno spettacolo che ha avuto luogo a Locri il 23 dicembre nella splendida cornice della “Fondazione Zappia”, istituzione simbolo di socialità e inclusione.  L’evento si è articolato in ben due repliche (una alle 19:00 e una alle 21:00), che hanno confermato il successo al botteghino del fortunato spettacolo, nonostante le limitazioni imposte dalla situazione di emergenza sanitaria.

Dopo il film omonimo arrivato in sala a luglio e il libro box tradotto in quattro lingue presentato qualche settimana fa, “Nautilus” esce di scena con lo stile con cui ci è entrato, con una manifestazione che si è caratterizzata come un inno alla vita e all’arte in ogni sua espressione: la voce calda e potente di Bruno Panuzzo ha accompagnato le coreografie sinuose delle ballerine della scuola di danza “Evolve” dirette dalla Maestra Giusy Zappavigna, connubio che ha incantato il pubblico per circa un’ora.

Un percorso, quello del “Nautilus”, che ha abituato lo spettatore al trasformismo e alla metamorfosi. In poco meno di sei mesi l’idea si è sviluppata assumendo, volta dopo volta, risvolti sempre nuovi ed inediti. Ha stupito la grande capacità di adattamento di un progetto dinamico e vivace.

Oltre a chi lo spettacolo lo ha portato in scena non va dimenticato chi ha lavorato dietro le quinte, contribuendo all’ottima riuscita dell’intero progetto: i ragazzi del Mazzini di Locri, presenti con una delegazione, che hanno curato lo script; il cast della trasposizione cinematografica e tutti coloro che hanno collaborato per la messa in scena, la promozione e la diffusione del prodotto: il Comune di Locri, Telemia, la Fondazione Zappia ed ogni singolo spettatore che ha amato le diverse fasi di un progetto così variegato e coinvolgente. 

A supporto dell’idea dell’Assessore Domenica Bumbaca, poi, Bruno Panuzzo e Giusy Zappavigna hanno donato al Comune di Locri due scatoloni con prodotti alimentari da destinare alle famiglie in difficoltà, a conferma delle ripercussioni sociali positive di progetti come questo.

Per chi non avesse avuto ancora la possibilità di assistere alle repliche,  grazie all’appoggio dell’emittente televisiva Telemia e dell’Editore Giuseppe Mazzaferro, lo spettacolo verrà trasmesso dalla rete nei prossimi giorni.

Il Nautilus prende definitivamente il largo, lasciando dietro di sé un grande senso di speranza e la consapevolezza che le idee valide e vincenti possono sempre rappresentare per il territorio, oltre che uno sprone al cambiamento, anche un prezioso valore aggiunto. 

Maria Antonietta Reale | redazione@telemia.it

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI