Lun. Gen 17th, 2022

Il gip del tribunale di Reggio Calabria Francesco Campagna in accoglimento dell’istanza presentata dal legale di fiducia, l’avvocato Marco Tullio Martino, ha disposto la scarcerazione di Antonio Pellegrino, disponendo la sostituzione della misura con quella dei domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico. Il giovane ventenne, accusato di essere partecipe di un’associazione a delinquere dedita al narcotraffico e di numerosi episodi di spaccio era stato di recente condannato alla pena di anni nove e mesi otto di reclusione nell’ambito della cosiddetta operazione Koleos. L’avvocato Martino coadiuvato dalla collaboratrice di studio avvocato Giuseppina Morabito ha valorizzato e la giovane età dell’imputato il suo stato di incensuratezza nonché la distanza temporale dai fatti ed il periodo di detenzione presofferto.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.