Ven. Feb 23rd, 2024

LOCRI- Si è svolto al Mazzini l’evento di chiusura di Nautilus, progetto di alternanza scuola lavoro che ha coinvolto più di 40 studenti e tutor aziendali.

Continua dopo la pubblicità...


Calura
Testata
AmaCalabria-Banner22-23Febbraio
RistoroViandante
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Il progetto prevedeva che i partecipanti seguissero, grazie all’esperienza dei tutor, il processo di creazione di un libro dalla fase di ideazione fino alla pubblicazione e alla presentazione dell’opera finita, nonché della sua traduzione, che rende possibile l’esportazione del libro su mercati esteri.

Il risultato è stato un prodotto estremamente innovativo, che ha preso il nome di book box, cioè un libro arricchito da contenuti multimediali che approfondiscono e danno ulteriore vita alle vicende narrate su carta stampata. L’obiettivo ultimo è catturare l’attenzione delle giovani generazioni e rendere il libro un prodotto accattivante per chi è sempre meno abituato a leggere.

Dopo un percorso all’insegna delle novità, non si poteva che chiudere il cerchio con una presentazione piuttosto atipica: la narrazione dei frammenti più salienti del testo è stata intermezzata da uno spettacolo impostato come un vero e proprio inno alla vita, reso ancor più speciale dalle coreografie della Maestra Giusy Zappavigna e le ballerine della scuola di danza Evolve e dalle canzoni dal vivo di Bruno Panuzzo. A conclusione della manifestazione sono stati consegnati gli attestati ai ragazzi che per un anno hanno preso parte a questa stimolante esperienza nel mondo editoriale.

Il successo della presentazione, inoltre, ha reso necessaria una replica che si terrà il 23 dicembre alla Fondazione Zappia a Locri.

Soddisfatti i partner coinvolti per l’impegno e la costanza degli studenti: il progetto ha dimostrato che i giovani sono ancora interessati alla cultura e all’informazione e che la scrittura rimane uno degli strumenti più potenti per conoscere se stessi e il mondo.

Maria Antonietta Reale | redazione@telemia.it

Print Friendly, PDF & Email