Ven. Mag 27th, 2022

LA MINORANZA CONSILIARE DI BENESTARE HA TOLTO IL DISTURBO,MA NON E’ANDATA MAI IN LETARGO, PROPRIO PERCHE’ FORMATA DA “PERSONE LIBERE”!

Egregio signor Sindaco sappia che la Minoranza Consiliare è formata da Persone Libere e consapevoli dei propri doveri di cittadini onesti che hanno sempre lottato, nella loro semplice quotidianità, per l’affermazione della legalità senza per questo “suonare le trombe”, come fa lei ogni qualvolta emana un semplice respiro.

La Minoranza, soprattutto nei periodi più critici di emergenza sanitaria, si è dimostrata sempre responsabile e rispettosa delle norme e della sofferenza di tutte le famiglie colpite dal Coronavirus, a differenza dell’Amministrazione Comunale che ha continuato a promuovere manifestazioni, spettacoli, allegri convivi e quant’altro, disattendendo più volte le prescrizioni dei D.P.C.M.  e delle ordinanze regionali.

Al Sindaco Mantegna, che non perde l’occasione di offenderci dalla “pagina FB del Comune” e che finge di non aver inteso le reali ragioni delle dimissioni della minoranza, strumentalizzandole per denigrarci, vogliamo ricordare, le univoche motivazioni delle dimissioni da parte di TUTTIi consiglieri di minoranza:

“Il sottoscritto ……….…. Comunica le proprie dimissioni di consigliere comunale condividendo la decisione assunta dal gruppo di minoranza “Si Rinasce- Scegliamo il Cambiamento”, di non partecipare più ai lavori del Consiglio Comunale come forma di protesta contro i comportamenti irrispettosi assunti, sin dall’inizio della legislatura, dalla maggioranza e dal segretario comunale nei confronti della minoranza consiliare.”

Sappiano i cittadini che i consiglieri di minoranza del Gruppo “Si Rinasce – Scegliamo il Cambiamento sono stati costretti a rassegnare le dimissioni dopo l’ennesima irregolarità compiuta dal Sindaco e dalla sua maggioranza nel Consiglio Comunale del 19 ottobre 2021.Ed è stato proprio in quella sede che, nonostante la nostra segnalazione, riguardante l’assenza dell’approvazione preventiva del Documento Unico di Programmazione, la maggioranza ha ugualmente provveduto all’approvazione dell’Ipotesi di Bilancio Stabilmente Riequilibrato, facendosi beffe del disastro economico in cui già da tempo è precipitata la nostra comunità.

Il Bilancio Stabilmente Riequilibrato è un adempimento previsto in caso di dissesto finanziario dell’ENTE che deve essere, a maggior ragione, accompagnato dal D.U.P., preventivamente approvato dalla Giunta e messo a disposizione dei consiglieri comunali  (TAR della Campania sentenza n.3725/2021).

Ma, come al solito, l’Amministrazione Mantegna, con la complice disattenzione degli Organi di controllo (Prefettura e Corte dei Conti) ha continuato ad approvare atti importantissimi senza che vi fossero state le condizioni legali per farlo:

  • pareri contrari del Responsabile dell’Area Finanziaria;
  • Assenza o pareri contrari dell’Organo di Revisione;
  • Assenza di delibere propedeutiche all’approvazione dei Bilanci;

e la cosa più abominevole è che, nonostante le nostre rimostranze, anche il segretario comunale non è mai intervenuto per garantire la conformità delle delibere proposte, alle leggi dello Stato, ai Regolamenti e allo Statuto Comunale.

Questa Maggioranza continua a nascondere e camuffare la grave situazione finanziaria ed economica del comune, proponendo  per il risanamento del dissesto finanziario un piano di alienazione e valorizzazione dei beni immobili aleatorio, assolutamente irrealizzabile, sia per le sovrastime degli immobili individuati e sia per la mancanza di acquirenti. Un piano di favole, che prevede dalle alienazioni, nel triennio 2021 – 2023, entrate per quasi 4 milioni di euro. E intanto si continuano a gravare le povere famiglie Benestaresi delle inefficienze amministrative:

  • Oltre 4 euro al metro cubo per il servizio idrico;
  • Quasi 1 euro kilogrammo per il servizio rifiuti;
  • Aliquote IMU e IRPEF al massimo consentito dalle leggi.

La minoranza non è affatto “fuggitiva” e, anche se ha abbandonato i lavori del Consiglio Comunale, continuerà a vigilare sull’attività amministrativa, perché ritiene che la legalità e la trasparenza, tanto predicate e sbandierate nelle campagne elettorali, debbano tradursi inazione amministrativa a beneficio della collettività.

Vogliamo concludere ricordando le sagge parole pronunciate dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in occasione della VII edizione del Premio Giorgio Ambrosoli a Milano il 24/06/2019: “Ritirarsi dalle proprie responsabilità, fingere di non vedere, non è un comportamento neutrale: al contrario costituisce un obbiettivo e concreto aiuto all’illegalità e a chi la coltiva.”E NOI, NON CI RITIRIAMO!

“Assicurare il rispetto della legalità è certamente compito dell’ordinamento dello Stato e delle sue istituzioni ma il contributo che proviene dalla diffusione della cultura della legalità e della responsabilità è decisivo. Il coinvolgimento attivo della società produce una rete di protezione essenziale in aggiunta, naturalmente, a quella che lo Stato deve assicurare….”E NOI CI SIAMO!

Gruppo “Si Rinasce – Scegliamo il cambiamento per Benestare”

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI