Dom. Lug 3rd, 2022

Un vaccino che non immunizza darà vita a sempre nuove varianti. Fino a quella definitiva. E’ un gioco di probabilità. Alla fine il virus muterà nella forma più adatta per diffondersi meglio, tipo Omicron, ma con una virulenza più alta. E’ questo il problema di vaccinare in massa con un vaccino che non è tale. E lasciare quindi diffondersi il virus: ovvero replicare milioni di volte.

Sarebbe nata in India lo scorso dicembre (quasi l’80% dei casi ha questa sequenza) per poi diffondersi in Cina, Israele, Danimarca, Australia, Canada e Singapore. Ed ora anche nel Regno Unito.

Sulla sottovariante Covid ribattezzata Omicron 2 “dobbiamo un po’ capire quanto è diffusiva e quali caratteristiche ha. Quindi direi per ora stiamo in campana”, afferma il virologo Fabrizio Pregliasco, docente della Statale di Milano.

La variante BA.2 appartiene allo stesso ceppo di Omicron, ma si distingue dalla ‘sorella maggiore’ per alcune mutazioni della proteina Spike. “Speriamo – dice l’esperto all’Adnkronos Salute – che non abbia caratteristiche diverse, ma purtroppo è tutto da scoprire”.

Questa variante non viene individuata dagli attuali test rapidi. E potrebbe spiegare l’apparente appiattimento della curva dei contagi in Italia.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI