Ven. Mag 27th, 2022

Il 2022 non poteva essere inaugurato in modo migliore che con una lettera proveniente direttamente dal Quirinale.

L’inquilino del palazzo capitolino, il Presidente Mattarella, dopo aver ricevuto una copia del libro box “Nautilus” ci ha tenuto a ringraziare tutte le persone coinvolte nella realizzazione dell’opera letteraria, dal Preside Sacco, agli studenti, ai tutor aziendali.

“Nautilus”, dunque, continua a raccogliere successi e a centrare pienamente l’obiettivo con cui è nato: promuovere l’immagine di una Locride rinnovata, che ha voglia di riscattarsi grazie alla presenza e all’impegno dei giovani.

La lettera del Presidente Mattarella

Questo spirito intraprendente non solo ha fatto breccia nel cuore delle istituzioni locali, ma è arrivato dritto alla massima carica dello Stato, portando “Nautilus” dove nessuno si sarebbe mai aspettato arrivasse. il grande lavoro degli studenti, accompagnati da tutor e docenti, ha avuto come risultato uno strumento di grande spessore, che valorizza il territorio e ne rivela l’essenza. L’esperienza dei ragazzi del Mazzini ci insegna che solo con il lavoro di squadra si può puntare in alto e solo la genuina cooperazione stimolerà l’effettiva crescita della Locride. 

Bruno Panuzzo, uno dei tutor aziendali coinvolti nel progetto, ha commentato, a caldo, il significativo risultato ottenuto: “Sono ancora incredulo! Ringrazio il Presidente Mattarella per quanto di positivo ci ha donato in questi anni. Averlo potuto personalmente incontrare in Quirinale, assieme ai ragazzi del “Mazzini” di Locri, ci ha inorgoglito e spronato a migliorarci ed a creare progetti socio – culturali atti a promuovere il nostro territorio. L’incontro tra Mattarella e gli studenti è stato un punto altissimo (raggiunto dopo tanti anni di sacrifici, delusioni e duro lavoro). Il Presidente ha stimolato i ragazzi a cooperare assieme, ed a promuovere quanto di bello è presente nel territorio in cui vivono. Da quell’incontro si è sviluppata come una “catarsi” e le parole del Capo dello Stato sono diventate un punto di riferimento, certo ed irrinunciabile, su cui proiettare ogni progetto che è stato realizzato. E’ in quest’ottica che si è sviluppato “Nautilus”. Comprendevo, durante la lavorazione, che si stava realizzando qualcosa di speciale! Tenni però tutto per me… Oggi, abbiamo avuto l’ennesima conferma della bontà del prodotto e della valenza della cooperazione in team. Dedico questo successo a tutti gli studenti del “Mazzini”, al personale docente e ai validissimi Tutor Aziendali affiancati al progetto. La dedica più grande va alla Locride, ai suoi abitanti (ai giovani ed a chi vive in forte disagio). Che tutto ciò sia un valido augurio, uno sprone per ripartire e lasciarci alle spalle questo difficile momento. Sono convinto, che attraverso simili apprezzamenti venga posto in luce il grande ed indiscusso valore di questo territorio e della sua gente”. 

Maria Antonietta Reale | redazione@telemia.it

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI