Lun. Ago 15th, 2022

‘Gestire la situazione con un mix dei due’

I test molecolari sono più affidabili nella diagnosi rispetto agli antigenici rapidi, ma in questo momento la richiesta di test è talmente alta che è impossibile farli e di conseguenza la situazione va gestita con un mix dei due tipi di test: lo ha detto il consigliere scientifico del ministro della Salute, Walter Ricciardi, nella trasmissione ‘Controcorrente’ di Rete 4. “I test antigenici hanno una loro utilità nel momento in cui si fanno degli screeening su grandi masse di popolazione, ma perdono attendibilità quando dobbiamo essere certi della diagnosi: in quel caso bisogna fare un tampone molecolare”, ha osservato Ricciardi. “Ha ragione Crisanti a essere critico con questa scelta”, ha aggiunto riferendosi alla regola che permette di uscire alla quarantena con un test antigenico rapido. “Di fatto – ha osservato – è solo il tampone molecolare che dà la certezza, la sensibilità e la specificità” della diagnosi. Riferendosi poi alla grande richiesta dei test delle ultime settimane, Ricciardi ha rilevato che “in questo momento, con milioni di test che vengono fatti a settimana, non c’è la possibilità di fare i molecolari, c’è l’impossibilità fisica: ci sono solventi e apparecchiature che non sono disponibili, quindi bisogna fare al meglio i tamponi antigenici e al meglio i tamponi molecolari: è un mix dei due che in qualche modo ci serve per gestire questa situazione”.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI