Sab. Mag 28th, 2022

Della necessità di spostare lo svincolo d’uscita di Siderno della nuova SS.106 si è già ampiamente parlato e resta l’auspicio che questa necessità trovi il suo giusto interesse da parte degli organismi competenti. E’ doveroso, adesso, aggiungere che l’attuale svincolo si porta appresso anche alcuni problemi legati alla cattiva percorribilità della strada che conduce al centro storico di Siderno Superiore.

All’uscita dello svincolo, infatti, unitamente alla possibile percorrenza di alcune altre arterie locali è chiaramente indicato che si può arrivare, oltre che a Siderno centro, anche a Siderno Superiore. Questa indicazione, per coloro che non sono del posto può diventare una specie di trappola perchè la strada da percorrere per raggiungere il centro storico sidernese è da tempo letteralmente devastata. Per chi non la conosce e si avventura in quell’arteria , dopo poche centinaia di metri dallo svincolo indicato lungo la nuova SS. 106, si trova in una rotatoria che si biforca verso il centro della città e, appunto, verso Siderno superiore. Bastano poche centinaia di metri per capire che percorrere quella strada diventa una specie di “missione impossibile”. O si fa subito marcia indietro per evitare che la propria autovettura incappi ripetutamente in alcune grosse buche che fanno da cornice ad un buon tratto di strada sconnessa oppure si rischia seriamente qualche grosso pericolo. E non solo per l’autovettura. Questo di giorno; se ciò accade di notte, con la scarsa visibilità, il rischio aumenta sensibilmente. Le condizioni di questa strada che un tempo si percorreva con una certa facilità ed era abbastanza panoramica sono da tempo in questa precaria situazione. Ed è un vero peccato perchè l’arteria, se messa in condizione di essere percorsa regolarmente potrebbe costituire una valida alternativa alla strada provinciale che da Siderno marina porta a Siderno superiore per poi raggiungere Agnana e Canolo. E non solo.

Darebbe anche un senso allo svincolo perchè eviterebbe l’attraversamento del centro abitato di Siderno per raggiungere una meta, il borgo storico della città, che da qualche tempo ha dimostrato di essere molto appetibile ai forestieri, dal punto di vista turistico, per le sue ormai note ed indiscusse potenzialità storiche, culturali e architettoniche.

Un problema, questo, che si aggiunge alla precarietà che lo svincolo per Siderno si porta appresso a causa dei vari problemi legati alla strada da percorrere per arrivare in centro città che rimane arteria stretta tortuosa e molto pericolosa perchè attraversa anche un agglomerato urbano dove spesso capita di trovare auto in sosta che compromettono la regolarità della circolazione già messa a dura prova da curve e strettoie. E tra l’altro proprio in questi giorni alcuni cittadini ci hanno segnalato che in due tratti dell’arteria sono presenti dei segnali che restringono ulteriormente la carreggiata per la presenza di alcune buche più profonde del solito.

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI