Gio. Ago 18th, 2022

«L’ascolto degli imprenditori, dei sindaci e dei territori è fondamentale per contrastare il caro energia contro cui il governo è ancora intervenuto con un decreto contenente misure immediate e altre per favorire la transizione e l’autosufficienza energetica, in modo da domare l’aumento dei costi delle bollette». Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Paolo Parentela, che oggi ha partecipato ad un’assemblea pubblica promossa dall’imprenditore del Soveratese Giovanni Sgrò, sostenuto da numerosi sindaci della zona. «Noi parlamentari del Movimento 5 Stelle – precisa Parentela – stiamo raccogliendo le istanze e le proposte che arrivano dai territori, con l’obiettivo di migliorare, in fase di conversione, il decreto legge del governo sul caro energia, in cui sono previsti 1,2 miliardi per il terzo trimestre del 2021, 3,5 miliardi per quello successivo e 5,5 miliardi per il primo trimestre del 2022. Con questo provvedimento è inoltre prorogato l’azzeramento delle aliquote sugli oneri generali di sistema applicate a milioni di utenze domestiche e non domestiche, nonché per usi di illuminazione pubblica o di ricarica di veicoli elettrici in luoghi accessibili al pubblico». «Oltre al credito d’imposta per le imprese energivore, nello stesso decreto – prosegue il parlamentare M5S – si dispone la riduzione dell’Iva al 5% e degli oneri generali per il settore gas. Ancora, nel decreto è previsto il rafforzamento del bonus sociale per le famiglie con Isee di circa 8.000 euro e di 20.000, se numerose. Viene inoltre introdotto un nuovo contributo straordinario, sotto forma di credito di imposta, in favore delle imprese gasivore. Il decreto include peraltro un vasto programma di accelerazione sul terreno delle fonti rinnovabili, in particolare per la realizzazione di Comunità energetiche con risorse del Pnrr e per il fotovoltaico, con un intervento che porta a semplificare l’installazione dei pannelli sui tetti di edifici pubblici e privati e in aree agricole e industriali. In ogni caso, per il bene delle famiglie, delle imprese e degli enti locali, è indispensabile – conclude Parentela – uno scostamento di bilancio con lo stanziamento di ulteriori risorse».

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI