Lun. Ago 8th, 2022

Resta ancora avvolta nel mistero la scomparsa di Agostino Ascone, il 36enne della frazione di Amato

di Taurianova, del quale non si hanno più notizie dal 27 dicembre dello scorso anno. Le ricerche,

dirette dall’Arma dei Carabinieri e coordinate dalla Prefettura di Reggio Calabria nell’ambito del

«piano provinciale delle persone scomparse», vengono effettuate con il supporto dei Vigili del Fuoco e della Protezione civile oltre che, naturalmente, con il concorso delle altre Forze di Polizia. Dopo i primi rastrellamenti  effettuati nelle  zone frequentate abitualmente dalla  persona scomparsa,  da qualche giorno le operazioni si sono spostate su Rosarno ed in particolar modo nelle campagne che costeggiano il torrente «Mesima». Lungo il corso fluviale sono state impiegate delle squadre di sommozzatori che hanno battuto la zona in maniera minuziosa, avvalendosi, per la visione aerea del corso d’acqua, di operatori addetti al pilotaggio dei droni. Le operazioni condotte su Rosarno dimostrano come l’interesse degli Apparati dello Stato sulla scomparsa di Agostino Ascone rimane assolutamente alto: uno sforzo orientato essenzialmente al rintraccio dell’interessato, ma anche alla ricerca di tutti quegli elementi che possano contribuire a chiarire quanto accaduto in quel pomeriggio

dello scorcio finale del 2021.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI